Primo pianoRoyal Life

Il principe Andrea vuole tirarsi indietro dall’accordo con la Giuffre e pretende le sue scuse

Il duca di York avrebbe già un piano per tornare alla sua vecchia posizione sociale

Il principe Andrea lavora senza sosta per riabilitare la propria immagine all’interno della Famiglia Reale. Re Carlo ha messo in chiaro fin da subito che per lui non è previsto un ritorno alla vita pubblica. Dopo aver rinunciato alle proprie onorificenze militari sotto il regno di Elisabetta II, il duca di York si è trovato relegato al castello di Windsor con l’ascesa al trono del fratello.

Nonostante tutto, però, ha sempre dichiarato la propria innocenza. Pur avendo accettato di pagare una grande somma a Virginia Giuffre, infatti, ha ribadito di non aver mai abusato di lei e non ha mai confermato le accuse della donna. Secondo quello che riportano le fonti britanniche, dunque, il principe Andrea sarebbe pronto a tornare sui termini dell’accordo.

Principe Andrea
Ansa

Il terzogenito della regina Elisabetta e del principe Filippo avrebbe in programma di annullare l’accordo milionario concordato con la Giuffre. D’altronde la stessa accusatrice ha in un certo modo ritirato la causa contro il duca di York l’anno scorso sostenendo che potrebbe “aver commesso un errore“. I media inglesi, dunque, riportano che il principe Andrea si sarebbe affidato ad una coppia di avvocati statunitensi molto famosi nel campo. Si tratta di Andrew Brettler e Blair Berk, che vorrebbero ribaltare l’accordo e chiedere scuse pubbliche da parte della donna.

Il principe Andrea a lavoro per tornare nelle grazie della Famiglia Reale

Le precedenti notizie sul caso parlavano di un accordo di circa 3 milioni tra il principe Andrea e Virginia Giuffre. La vicenda, che si è prolungata per mesi, vedeva il principe accusato di abusi sessuali sulla donna, ancora minorenne ai tempi in cui si sarebbero verificati i fatti. Il duca di York non si è mai presentato in aula per discutere le accuse, ma il processo è diventato di interesse mediatico e l’amicizia del principe con Epstein sembrava essere di per sé un indice di colpevolezza. A difenderlo dalle accuse è intervenuta in seguito anche Ghislaine Maxwell, complice di Epstein, che ha dichiarato di non aver mai presentato la giovane donna ad Andrea di York.

Principe Andrea e Virginia Giuffre
Ansa

Negli ultimi giorni, però, una fonte ha dichiarato al Sun che le cose potrebbero essere messe nuovamente in discussione. Il principe Andrea non ha mai rinunciato del tutto all’idea di tornare a lavorare come membro attivo della Famiglia Reale. Ha sempre sperato che si trovasse una soluzione, nonostante re Carlo non gliene abbia prospettato la possibilità. La fonte ha dichiarato: “Posso dire con sicurezza che il team del principe Andrea sta ora valutando opzioni legali“. L’escluso di casa Windsor, dunque, continua ad affermare di essere stato “costretto” a fare un accordo con la Giuffre. E questo perché Buckingham Palace non voleva cattiva pubblicità durante il Giubileo di Platino della regina Elisabetta. Un’altra fonte vicina ai reali ha affermato: “Non ha mai voluto fare un accordo con lei e ha sempre insistito sulla sua innocenza“. Adesso, dunque, sarebbe pronto a far sentire la propria voce con un ritorno in tribunale. Ci si aspetta che la Famiglia Reale, però, non mostri alcun sostegno a questa iniziativa.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button