Healthy & BeautyPrimo piano

Come si usano i bigodini, tornati di tendenza grazie a TikTok

Inventati all’inizio del ‘900, questi accessori non hanno ancora perso il loro fascino e grazie ai social sono tornati must have

I bigodini sono tornati, o sarebbe più corretto dire che non sono mai andati via. Grazie a TikTok, anche la generazione Z ha scoperto il fascino di questi accessori per capelli, ma come si usano e quali acquistare?

Oggi i bigodini hanno un retrogusto vintage, eppure sono ottimi alleati e si differenziano in base alla tipologia di capello. Lo sanno bene gli utenti di TikTok, che hanno rilanciato l’utilizzo di questo accessorio per capelli trasformandolo in virale. Non è facile, però, scegliere quello giusto per il proprio capello. In genere chi utilizza questo accessorio vuole ottenere una chioma voluminosa e ondulata con un effetto il più naturale possibile. Inoltre sono comodissimi da usare anche d’estate, quando le temperature elevate non sono esattamente migliori amiche di piastre e ferri.

bigodini
Crediti: Pexels

Mettendo quindi da parte gli strumenti più professionali, rispolveriamo quello che negli anni passati è sempre stato un must have per ottenere capelli ricci. Come si usano i bigodini? E come si fa a capire quale tipologia scegliere?

I bigodini tornano di moda grazie a TikTok

L’origine dei bigodini ci riporta all’inizio del ‘900. Ad inventarli è stato un tale Karl Kessler che li ha resi perfetti alleati dei capelli ricci. Ma il riccio è una categoria vastissima, che va dai capelli leggermente mossi ai veri e propri boccoli stretti per arrivare alla piega afro. Per questo non è facile scegliere il bigodino adatto, perché bisogna prima capire quale piega abbiamo in mente. Sul mercato esistono tantissime tipologie adatte a capelli lunghi, medi e corti. Possiamo quindi partire da qui: chi in genere ha capelli lunghi deve scegliere bigodini grandi in modo da poter avvolgere l’intera chioma senza difficoltà. Per capelli medio-corti invece si può passare alle dimensioni più piccole.

bigodini
Crediti: Pexels

TikTok pullula di tutorial su come si utilizzano questi accessori per capelli e la fantasia di certo non manca, così come la proposta. Non a caso, a detta dell’hairstylist Matt Newman sono piaciuto così tanto da andare sold out in pochissimo tempo nel suo saloon. Ad oggi esistono diverse tipologie di bigodini come quelli classici in plastica, gettonatissimi da decenni, così come piacciono quelli in velcro, più pratici perché non hanno bisogno di forcine e non lasciano segni evidenti sulla ciocca. Si diffondono sempre più anche quelli in silicone a forma di spirale. A seconda di quale si acquista, si sceglierà il metodo da seguire. Ma quello che non cambia è la fase shampoo. Tamponate bene i capelli e se possibile applicare già una crema per capelli ricci.

Bigodini in plastica e flessibili: come si usano

Partiamo dai bigodini in plastica: come si usano? Il consiglio che possiamo darvi è di riempire tutta la testa di piccole ciocche, in modo da usare più bigodini e avere più ricci definiti. Una volta divisa la testa in ciocche, si può iniziare ad arrotolare. Prendete ogni ciocca partendo dal basso e man mano arrotolatela fino a che non arriverete in cima. Se avete difficoltà, aiutatevi con una forcina a fissarlo. Una volta seguito il procedimento su tutta la testa, coprite i capelli con una retina o cuffietta: vi aiuterà a tenerli immobili. I più temerari potrebbero scegliere di non asciugarli col phon, soprattutto se è estate. Ma con i bigodini di plastica vi consigliamo di farlo, anche se il casco è l’opzione migliore. Una volta asciutti, non scioglieteli. Teneteli in posa per qualche ora, meglio ancora se tutta la notte. Come si tolgono? Con pazienza e delicatezza, altrimenti rischiate di tirare troppo e farvi male.

bigodini
Crediti: Pexels

Se invece volete una soluzione senza fonte di calore potete usare i bigodini flessibili che si presentano come bastoncini colorati a cui potete attorcigliare le ciocche di capelli e chiuderle con un nodo. Una volta asciugati i capelli (anche qui in posa per tutta la notte se riuscite), potete sciogliere i bigodini e aggiungere un po’ di lacca per l’effetto voluminoso.

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Back to top button