Primo pianoRoyal Life

Regina Elisabetta: la senatrice aborigena le lancia l’accusa tremenda

La senatrice ha chiamato la Sovrana con un terribile appellativo

La regina Elisabetta ha festeggiato quest’anno i suoi 70 anni sul trono inglese. Un Giubileo che non ha suscitato solo celebrazioni e gioia, ma che in alcune parti del mondo è stato il motore di una sibillina rivoluzione. Il vento dell’indipendenza, infatti, soffia forte su molti Paesi del Commonwealth. Adesso un’accusa davvero pesante è arrivata da una delle senatrici australiane.

L’Australia è uno dei Paesi del Commonwealth su cui il Regno Unito fa maggior affidamento. Probabilmente, dunque, è per questo motivo che la notizia ha fatto subito scalpore, facendo il giro del mondo. Secondo quello che riportano le maggiori testate estere, una senatrice australiana ha preso di mira la regina Elisabetta con un appellativo molto forte.

Ansa

La senatrice in questione è Lidia Thrope ed è la prima senatrice aborigena australiana di Victoria discendente da DjabWurrung, Gunnai e Gunditjmara. Mentre si teneva la cerimonia di giuramento alla Regina, che è ancora il capo di stato in Australia, la senatrice ha definito Elisabetta II una “colonizzatrice“.

Le accuse della senatrice alla regina Elisabetta: “Colonizzatrice”

Lidia Thrope, senatrice in Australia, ha preso parte alla sua cerimonia di giuramento lunedì al Parlamento australiano. Quando però, si è dovuta avvicinare per recitare il classico giuramento la senatrice ha alzato i pugni al cielo e ha modificato le parole della formula per enfatizzare la proprio persona e attaccare la regina Elisabetta.

Ansa

La Thrope, che è passata già alla storia per essere la prima senatrice aborigena, ha dichiarato: “Io, sovrana Lidia Thorpe, affermo e dichiaro solennemente e sinceramente che sarò fedele e porterò vera fedeltà alla colonizzazione di Sua Maestà la Regina Elisabetta II“. Il discorso della neo-eletta è stato subito interrotto dal presidente del Senato Sue Lines e dalle obiezioni di altri. Uno dei senatori presenti al giuramento ha subito rimproverato la Thrope dicendo: “Non sei un senatore, se non lo fai nella maniera corretta“.

Ansa

Thorpe si è anche opposta alle proteste e rivolgendosi a qualcuno dei presenti ha dichiarato: “Dovete avere un po’ di rispetto“. La presidente Lines ha chiesto a Thorpe di ripetere il giuramento “come stampato sulla carta“, cosa che ha fatto mentre alzava il pugno in aria. La senatrice ha in seguito twittato un nuovo messaggio sui social scrivendo: “La sovranità non ha mai ceduto“. Buckingham Palace e il portavoce della regina Elisabetta non hanno rilasciato dichiarazioni in merito. Di certo è un gesto che fa discutere, soprattutto se sommato con le proteste che William e Kate hanno incontrato nel corso del loro recente tour ai Caraibi.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button