Healthy & BeautySalute e Benessere

Capelli bianchi: il rimedio economico e naturale che nutre, colora e protegge la chioma

È il cruccio di molte: tingere i capelli senza rovinarli. In tante, infatti, temono di compromettere la fibra capillare ricorrendo a colorazioni chimiche. Ma sapete che esistono degli ottimi ed economici rimedi naturali? Il caffè, ad esempio, ideale per chi ha già i capelli castani o scuri, è un validissimo alleato privo di rischi. Adatto anche alle donne in stato di gravidanza, questo prodotto permette di rinvigorire la lucentezza della nostra chioma senza particolari pericoli. Vediamo insieme come utilizzarlo al meglio.

Il caffè fa bene ai capelli

Il caffè oltre a coprire i capelli bianchi possiede anche delle proprietà che agiscono sullo stato di salute del cuoio capelluto. Ha infatti proprietà stimolanti che favoriscono la produzione di cheratina, andando ad agire sull’inibizione della caduta. Inoltre le sostanze tanniche e gli oli essenziali presenti nutrono il capello fino alla radice, stimolando la ricrescita e donando più lucentezza.

Come tingere i capelli bianchi con il caffè

Per prima cosa preparate una abbondante macchinetta di caffè. Quando sarà pronto, tenetelo da parte e utilizzate il fondo che è rimasto nella macchinetta. Successivamente aggiungete aceto bianco (qb) e un cucchiao di miele. Mescolate il composto fino a raggiungere una compostezza morbida. Ma come utilizzare la tintura preparata? Fate un normale shampoo, dopodiché tamponate i capelli con l’asciugamano in modo da eliminare l’umidità. Dopo questo passaggio applicate il composto creato lasciandolo agire per 10-15 minuti. Trascorso il tempo utile provvedete al risciacquo. Utilizzate questa maschera almeno una volta a settimana.

Il metodo veloce

Esiste anche un altro velocissimo modo per tingere i capelli bianchi con il caffè o rinvigorire semplicemente il colore. Preparate una macchinetta di caffè, versatela sui capelli non bagnati. Massaggiate delicatamente la chioma e lasciate agire per 15 minuti. Fate due risciacqui: il primo con acqua, il secondo con aceto bianco per avere un fissaggio migliore.

 

 

Back to top button