Primo pianoRoyal Life

Meghan Markle, nel primo podcast Spotify il racconto dell’incendio nella camera del piccolo Archie

Durante una conversazione con la campionessa Serena Williams la moglie del Principe Harry rivela i dettagli di questo episodio drammatico

Nel corso della prima puntata del podcast dal lei prodotto per Spotify, Meghan Markle racconta all’amica Serena Williams un episodio risalente al 2019. In quell’anno la Duchessa di Sussex ha subito un forte trauma a causa di un incendio, fino ad ora sconosciuto, avvenuto nella camera del piccolo Archie.

In occasione della prima puntata del podcast da lei prodotto per Spotify, Meghan Markle avrebbe rivelato i dettagli di un episodio drammatico avvenuto nel 2019. Nel corso della conversazione con la campionessa mondiale di tennis e sua cara amica, Serena Williams.

Meghan Markle podcast
@Credits Ansa

La Duchessa di Sussex ha raccontato dell’incendio che ha messo in pericolo la vita del figlio Archie a soli 4 mesi di vita. In quel periodo Meghan Markle e il Principe Harry si trovavano in tour in Sud Africa.

La confessione di Meghan Markle

On Air il primo appuntamento con Archetypes il podcast prodotto da Meghan Markle e trasmesso su Spotify. Si tratta di un accordo firmato con la piattaforma nel 2020, insieme al marito, dopo l’addio da parte dei Sussex alla famiglia reale britannica. È una trasmissione che affronta il tema degli stereotipi, proprio come suggerisce il titolo, sui quali discutere e dibattere. La prima puntata, che ha visto come ospite Serena Williams, campionessa mondiale di tennis e cara amica di Meghan Markle, ha difatti affrontato diversi temi legati all’universo femminile, come la maternità, il successo, l’ambizione e la difficoltà, spesso, di gestire la vita pubblica e la vita privata.

Serena Williams
@Credits Ansa

Ed è proprio nel corso di questa ‘intima chiacchierata fra amiche‘ che Meghan Markle rivela un episodio che l’ha coinvolta come madre, prima ancora che come personaggio pubblico. Nel 2019 la famiglia dei Duchi di Sussex avrebbe subito un evento drammatico che avrebbe potuto mettere a repentaglio la vita al piccolo Archie, che allora aveva appena 4 mesi. Come riporta anche la Repubblica, Meghan Markle avrebbe confessato: “Quando siamo andati in royal tour in Sud Africa, Archie aveva quattro mesi e mezzo. Una volta atterrati abbiamo dovuto lasciarlo in questa unità abitativa a noi destinata, doveva prepararsi per andare a dormire, mentre noi ci recavamo in una cittadina chiamata Nyanga, dove in piedi su un ceppo d’albero ho tenuto un discorso a donne e ragazze. Finito l’evento, saliamo in macchina e ci dicono che c’è stato un incendio nella residenza. ‘Cosa?’ chiediamo. ‘C’è stato un incendio nella stanza del bambino’, ci dicono“.

Lo scontro della Duchessa con l’organizzazione del tour

La confessione di Meghan Markle all’amica Serena Williams prosegue nei dettagli. La Duchessa, infatti, avrebbe rivelato di aver trovato la tata in lacrime che ha raccontato la dinamica dell’evento alla coppia. La tata avrebbe dovuto mettere il piccolo Archie a letto, ma ha pensato prima di farsi un panino; così, tenendo come sempre il bambino legato alla schiena con un panno, si è allontanata dalla camera. Spiega ancora la Duchessa di Sussex: “La stufa della stanza del bambino ha preso fuoco. Non c’era rilevatore di fumo. Qualcuno ha sentito l’odore del fumo in fondo al corridoio ed è entrato, spegnendo il fuoco. Archie doveva essere a dormire lì dentro. Quando siamo tornati eravamo in lacrime, molto scossi“.

Meghan Markle Principe Harry
@Credits Ansa

Ma è quello che Meghan Markle ha confessato poco dopo che ha lasciato tutti scossi. Infatti, nonostante il trauma appena subito, i Duchi di Sussex sono stati invitati a prendere parte ad un altro evento ufficiale. La Duchessa ha rivelato che, in quella occasione, ha avuto dei pesanti scontri con gli organizzatori del tour che non avevano minimamente preso in considerazione, a suo dire, il fatto che lei da madre potesse avere delle priorità. Una fonte avrebbe precisato, infine, al Daily Telegraph che, qualora la notizia dell’incendio fosse trapelata o se l’evento sul tema dell’Apartheid in programma fosse stato cancellato, il fatto avrebbe avuto ripercussioni sul lavoro della coppia, oscurandolo.

Francesca Perrone

  • Cultura, Ambiente & Pets

    Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
    Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Back to top button