Primo pianoTV

Emmy Awards 2022 nomination: è già record per Zendaya e “Squid Game”

Sono state annunciate le candidature degli "Oscar televisivi": molte conferme ma anche diversi esclusi a sorpresa, ecco tutti i nomi

Sono state annunciate da Melissa Fumero e J.B. Smoove le candidature degli Emmy Awards 2022, la cui cerimonia si terrà il prossimo 12 settembre. A guidare la 74a edizione è Succession, targata HBO, che ha ottenuto 25 nomination. Ma l’attenzione è puntata su altri nomi e titoli: ecco perché.

Non è stata una scelta semplice per stessa ammissione dei membri dell’Academy per via del gran numero di produzioni che i network hanno proposto per le candidature. Sembrerebbe infatti che quest’anno si sia raggiunto il record di programmi invitati, motivo per il quale i giurati si sono trovati costretti a fare una dura scrematura. Ma, alla fine, si è giunti a un risultato. A ottenere il maggior numero di nomination è la terza stagione della serie HBO Succession. Tra queste, spiccano senza dubbio candidature di peso per la Miglior Serie Drammatica, ma anche quelle ai suoi attori protagonisti Brian Cox e Jeremy Strong. Seconde a pari merito con 20 nomination totali Ted Lasso, targata AppleTv+, e The White Lotus, ancora una volta HBO (come Succession).

Zendaya e Squid Game
Credits: Ansa (a sinistra)

Emmy Awards 2022, un’edizione da record per almeno due ragioni (ma non solo)

Seguono con 17 candidature Only Murders in the Building e con 16 Euphoria. Quest’ultima, in particolare, ha attirato l’attenzione generale, consentendo a Zendaya di conquistare un altro record. Oltre ad essere stata la più giovane interprete a conseguire ottenere la statuetta come Miglior Attrice Protagonista in una Serie Drammatica nel 2020 (grazie alla prima stagione dello show cult) è ad oggi la più giovane ad aver ottenuto due candidature nella medesima categoria.

Record storico anche per Squid Game, che è la prima serie non in lingua inglese ad essere nominata come Miglior Serie Drammatica e per il Miglior Attore Protagonista. Grandi esclusi agli Emmy Awards 2022, invece, sono nomi del calibro di Sean Penn e Julia Roberts, protagonisti della serie Gaslit. Sorprende inoltre l’assenza dell’ultima stagione di This is Us. Di seguito, dunque, tutte le nomination, in attesa della cerimonia che si terrà in diretta su NBC il prossimo 12 settembre.

Le candidature nelle categorie principali

Miglior Serie Drammatica

  • Better Call Saul – AMC
  • Euphoria – HBO
  • Ozark – Netflix
  • Severance – Apple Tv+
  • Squid Game – Netflix
  • Stranger Things – Netflix
  • Succession – HBO
  • Yellowjackets – Showtime

Miglior Serie Comedy

  • Abbott Elementary – ABC
  • Barry – HBO
  • Curb Your Enthusiasm – HBO
  • Hacks – HBO Max
  • The Marvelous Mrs. Maisel – Prime Video
  • Only Murders in the Building – HULU
  • Ted Lasso – AppleTv+
  • What We Do in the Shadows – FX

Migliore Serie limitata o antologica

  • Dopesick – HULU
  • The Dropout – HULU
  • Inventing Anna – Netflix
  • Pam & Tommy – HULU
  • The White Lotus – HBO

Miglior film tv

  • Chip ‘n Dale: Rescue Rangers – Disney+
  • Ray Donovan: The Movie – Showtime
  • Reno 911! The Hunt for QAnon – Comedy Central
  • The Survivor – HBO
  • Zoey’s Extraordinary Christmas – Roku

Migliore attore protagonista in una serie drammatica

  • Jason Bateman, Ozark
  • Brian Cox, Succession
  • Lee Jung-jae, Squid Game
  • Bob Odenkirk, Better Call Saul
  • Adam Scott, Severance
  • Jeremy Strong, Succession

Miglior attrice protagonista in una serie drammatica

  • Jode Cormer, Killing Eve
  • Laura Linney, Ozark
  • Melanie Lynskey, Yellowjackets
  • Sandra Oh, KIlling Eve
  • Reese Witherspoon, The Morning Show
  • Zendaya, Euphoria

Miglior Attore protagonista in una serie comedy

  • Donald Glover, Atlanta
  • Bill Hader, Barry
  • Nicholas Hoult, The Great
  • Steve Martin, Only Murders in the Building
  • Martin Short, Only Murders in the Building
  • Jason Sudeikis, Ted Lasso

Migliore Attrice protagonista in una serie comedy

  • Rachel Brosnahan, The Marvelous Mrs. Maisel
  • Quinta Brunson, Abbott Elementary
  • Kaley Cuoco, L’assistente di volo
  • Elle Fanning, The Great
  • Issa Rae, Insecure
  • Jean Smart, Hacks

Le altre candidature

Miglior attore protagonista in una serie limitata o antologica

  • Colin Firth, The Staircase
  • Andrew Garfield, Under The Bannet of Heaven (In nome del cielo)
  • Oscar Isaac, Scene da un matrimonio
  • Michael Keaton, Dopesick
  • Himesh Patel, Station Eleven
  • Sebastian Stan, Pam & Tommy

Miglior attrice protagonista in una serie limitata o antologica

  • Toni Colette, The Staircase
  • Julia Garner, Inventing Anna
  • Lily James, Pam & Tommy
  • Sarah Paulson, Impeachment: American Crime Story
  • Margaret Qually, Maid
  • Amanda Seyfried, The Dropout

Migliore Attore non protagonista in una serie drammatica

  • Nicholas Braun, Succession
  • Billy Crudup, The Morning Show
  • Kieran Culkin, Succession
  • Park Hae-soo, Squid Game
  • Matthew Macfadyen, Succession
  • John Turturro, Severance-Scissione
  • Christopher Walken, Severance- Scissione
  • Oh Yeong-su, Squid Game

Miglior Attrice non protagonista in una serie drammatica

  • Patricia Arquette, Severance-Scissione
  • Julia Garner, Ozark
  • Jung Ho-yeon, Squid Game
  • Christina Ricci, Yellowjackets
  • Rhea Seehorn, Better Call Saul
  • J. Smith-Cameron, Succession
  • Sarah Snook, Succession
  • Sydney Sweeney, Euphoria

Miglior Attore non protagonista in una serie comedy

  • Anthony Carrigan, Barry
  • Brett Goldstein, Ted Lasso
  • Toheeb Jimoh, Ted Lasso
  • Nick Mohammed, Ted Lasso
  • Tony Shalhoub, The Marvelous Mrs. Maisel
  • Tyler James Williams, Abbott Elementary
  • Henry Winkler, Barry
  • Bowen Yang, Saturday Night Live

Migliore attrice non protagonista in una serie Comedy

  • Alex Borstein, The Marvelous Mrs. Maisel
  • Hannah Einbinder, Hacks
  • Janelle James, Abbott Elementary
  • Kate McKinnon, Saturday Night Live
  • Sarah Niles, Ted Lasso
  • Sheryl Lee Ralph, Abbott Elementary
  • Juno Temple, Ted Lasso
  • Hannah Waddingham, Ted Lasso

Emmy Awards 2022, le altre nomination

Miglior attore non protagonista in una serie limitata, antologica o film-tv

  • Murray Bartlett per The White Lotus
  • Jake Lacy per The White Lotus
  • Will Poulter per Dopesick
  • Seth Rogen per Pam & Tommy
  • Peter Sarsgaard per Dopesick
  • Michael Stuhlbarg per Dopesick
  • Steve Zahn per The White Lotus

Migliore attrice non protagonista in una serie limitata, antologica o film-tv

  • Connie Britton per The White Lotus
  • Jennifer Coolidge per The White Lotus
  • Alexandra Daddario per The White Lotus
  • Kaitlyn Dever per Dopesick
  • Natasha Rothwell per The White Lotus
  • Sydney Sweeney per The White Lotus
  • Mare Winningham per Dopesick

Miglior attore Guest Star in una serie drama

  • Adrien Brody, Succession
  • James Cromwell, Succession
  • Colton Domingo, Euphoria
  • Arian Moayed, Succession
  • Tom Pelphrey, Ozark
  • Alexander Skarsgard, Succession

Miglior attrice Guest Star in una serie drama

  • Hope Davis, Succession
  • Marcia Gay Harden, The Morning Show
  • Martha Kelly, Euphoria
  • Sanaa Lathan, Succession
  • Harriet Walter, Succession
  • Lee You-mi, Squid Game

Migliore attore Guest Star in una serie comedy

  • Jerrod Carmichael, Saturday Night Live
  • Bill Hader, Curb Your Enthusiasm
  • James Lance, Ted Lasso
  • Nathan Lane, Only Murders in the Building
  • Christopher McDonald, Hacks
  • Sam Richardson, Ted Lasso

Miglior attrice Guest Star in una serie comedy

  • Jane Adams, Hacks
  • Harriet Sansom Harris, Hacks
  • Jane Lynch, Only Murders in the Building
  • Laurie Metcalf, Hacks
  • Kaitlin Olson, Hacks
  • Harriet Walter, Ted Lasso

Non solo serie tv

Miglior Competition Show

  • The Amazing Race – Cbs
  • Nailed It! – Netflix
  • Ru Paul’s Drag Race – Vh1
  • Top Chef – Bravo
  • The Voice – Nbc
  • Lizzo’s Watch Out for the Big Girrls – Prime Video

Miglior serie animata

  • Arcane – Netflix
  • Bob’s Burgers – FOX
  • Rick and Morty – Adult Swim
  • I Simpson – Fox
  • What If…? Disney+

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button