NewsPoliticaPrimo piano

Draghi: “La pandemia non è finita, non ne siamo ancora usciti”

Le dichiarazioni del Presidente del Consiglio al termine del Consiglio Europeo

Questo pomeriggio, 25 giugno, il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha tenuto una conferenza al termine del Consiglio Europeo. “La pandemia non è finita, non se siamo ancora fuori, va ancora affrontata con determinazione, attenzione e vigilanza“, ha tenuto a precisare il Premier in apertura. Ha poi proseguito, indicando le ipotesi sulle prospettive dell’Europa post-Covid: “Il Pnrr più le politiche fiscali nazionali faranno aumentare la crescita e la porterà a un tasso più alto di prima della pandemia […] L’argomento per mantenere una politica fiscale espansiva focalizzata sempre più sugli investimenti è che bisogna mirare alla crescita, a tassi più alti di quelli pre-pandemia“.

Draghi in conferenza stampa sugli investimenti del Recovery Fund

Durante la conferenza, Draghi ha fatto il punto sugli investimenti del Recovery: “sono ben fatti produrranno un aumento della produttività, quindi un tasso di crescita più alto che diminuirà la pressione del debito italiano“. Tuttavia, ha poi sottolineato quanto la variante Delta in Inghilterra stia creando incertezze sulla ripresa economica. Per evitare dunque di soccombere e limitare i progressi fatti negli ultimi mesi, il Premier ha insistito sull’importanza del proseguimento a pieno regime della campagna vaccinale. “A settembre non vogliamo trovarci nella stessa situazione dello scorso anno. In un anno avremo pure imparato qualcosa. Serve continuare con determinazione la campagna vaccinale, continuare e aumentare i tamponi, aumentare il sequenziamento“.

Sul dossier immigrazione: “la sessione ci ha visto soddisfatti. Il mio obiettivo non era ottenere un accordo sui ricollocamenti, era prematuro avere un accordo per noi conveniente. […] Il problema dell’immigrazione l’Europa ha bisogno di affrontarlo possibilmente in armonia, ma senza escludere accordi tra Paesi“.

Viviana Gaudino

Nata e cresciuta a Napoli, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere Moderne alla Federico II, si è trasferita a Roma dove ha studiato Editoria e Scrittura alla Sapienza e terminato il percorso con lode. La grande passione per i libri e la letteratura l'hanno spinta a portare avanti il progetto di entrare nel mondo dell’editoria e della comunicazione: ha infatti partecipato al master "Il lavoro editoriale", promosso dalla Scuola del libro di Roma, e a numerosi workshop improntati sulla stesura e la correzione di testi. Dopo svariate esperienze come Redattrice (Edipress - agenzia di stampa del Corriere dello Sport - TuttoSport - Italo - Auto.it - Classified - Il Tempo -, LaCooltura, Snap Italy, NapoliSport), Editor, supporto Ufficio Stampa e Social Media Manager, è approdata nella redazione interna Velvet Mag.

Back to top button