Primo pianoRoyal Life

La regina Elisabetta accoglie il regalo più gradito, mentre Carlo la celebra in Canada

L'erede al trono ha inaugurato l'ultimo tour del Giubileo di Platino

La regina Elisabetta nella giornata di ieri ha fatto una doppia apparizione in pubblico, contro ogni aspettativa. La mattina, infatti, ha partecipato all’inaugurazione della linea della metropolitana a lei dedicata. Nel pomeriggio, invece, ha accolto con grande entusiasmo il dono del presidente dell’Azerbaigian: un cavallo prezioso che l’ha visibilmente colpita. Intanto il principe Carlo e la moglie Camilla hanno dato il via all’ultimo tour reale in occasione del Giubileo di Platino della Regina.

La coppia si trova in Canada, dove ha già dovuto affrontare questioni spinose per la monarchia. La regina Elisabetta è apparsa molto felice nel cortile del Castello di Windsor mentre accoglieva il proprio dono. Si tratta di un presente da parte del presidente Ilham Aliyev che la ha omaggiata con un raro cavallo del Karabakh.

La Sovrana, accompagnata dal suo bastone da passeggio, ha incontrato i rappresentanti della Federazione equestre dell’Azerbaigian. Oltre al cavallo, chiamato Shohrat che significa “Gloria“, la Sovrana ha ricevuto anche due sculture a tema equestre realizzate dallo scultore Faiq Hajiyev. La regina Elisabetta ha ricevuto i regali dal presidente dopo che il suo paese è stato invitato alle celebrazioni del Giubileo di Platino.

Carlo e Camilla in Canada per il celebrare la regina Elisabetta

Il principe Carlo e Camilla contemporaneamente hanno intrapreso il loro tour in Canada. Si tratta di una nazione molto importante per i Commonwealth, che non poteva essere tralasciata in occasione dei viaggi per il Giubileo di Platino della regina Elisabetta.

Nel suo primo discorso ufficiale, il principe Carlo ha ricordato l’amore della regina Elisabetta per la Nazione. In seguito, però, ha dovuto affrontare in maniera diplomatica una questione spinosa per l’unione della monarchia. Negli ultimi royal tour, infatti, alcuni gruppi hanno chiesto le scuse da parte della Famiglia Reale per la schiavitù e per altri orrori del passato.

Per questo motivo nel suo discorso, il Principe di Galles ha sottolineato la necessità della riconciliazione. Ha detto: “So che la nostra visita qui questa settimana arriva in un momento importante, con i popoli indigeni e non indigeni in tutto il Canada che si impegnano a riflettere onestamente e apertamente sul passato e a stringere una nuova relazione per il futuro. Dobbiamo trovare nuovi modi per venire a patti con gli aspetti più oscuri e difficili del passato, riconoscendo, riconciliandoci e sforzandoci di fare meglio“.

Le sue parole preannunciano che la Famiglia Reale non si scuserà per azioni che appartengono al passato, così come ha fatto anche William durante il viaggio di stato nei Caraibi.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button