LifestylePrimo piano

Halloween, le origini della Festa e i 5 look perfetti per una notte da brividi

Le mise glamour e alla moda e la storia della notte più paurosa dell'anno

Manca solo un giorno alla notte più spaventosa dell’anno. Halloween è davvero dietro l’angolo e non possiamo di certo essere impreparate nel conoscere le origini della festa e nella scelta del nostro Halloween look. Anche se purtroppo non potremmo recarci in locali o ristoranti, a causa delle restrizioni dovute al coronavirus, possiamo scegliere delle mise alla moda per le serate a tema da trascorrere in casa. La celebrazione del 31 ottobre è un’usanza che nasce in Irlanda, ma che viene poi importata dall’America e dall’Inghilterra e ormai, da diversi anni, ha preso piede anche in Italia.

L’Origine della Festa di Halloween

Bisogna ringraziare appunto l’Irlanda per i costumi e le tradizioni più popolari del periodo più spettrale dell’anno. Gli irlandesi sono famosi per aver messo insieme in un calderone un miscuglio stregato di mistero e di allegria. Se si ripercorre la storia di Halloween fino alle sue origini, si ritorna alle nebbie dell’Ireland’s Ancient East e del festival celtico di Samhain, una grande celebrazione del fuoco e dei banchetti che ha segnato la fine della stagione della luce e l’inizio dei giorni bui dell’inverno. In questo momento di passaggio, i Celti credevano che ci fosse un’interazione tra il mondo dei vivi e quello dei morti e che gli spiriti potessero muoversi da uno all’altro, temendo che qualsiasi loro comportamento potesse trascinarli nell’aldilà prima del tempo. L’Halloween look dei Celti era realizzato da costumi utilizzati per confondere e spaventare i fantasmi, le fate, i folletti e i demoni.

La tradizione dei nostri giorni di mascherarsi ad Halloween è saldamente radicata in queste antiche usanze celtiche precristiane, così come quella di accendere falò, pratica che prese il via sulle colline irlandesi grazie a clan e comunità che si riunivano per accendere enormi fuochi cerimoniali a Samhain.

Dolcetto o scherzetto?

In quei tempi era infatti credenza comune che nella notte di fine estate le barriere tra il mondo dei vivi e quello degli spiriti si assottigliassero tanto da permettere a questi di tornare sulla terra. Da qui, nasce l’usanza di lasciare davanti alle porte delle abitazioni dei dolcetti, in modo da farsi amiche le anime dei defunti, o di appendere lanterne ricavate nelle zucche. Il famoso trick-or-treat, cioè “dolcetto o scherzetto“. Questa tradizione, che ha origine in Irlanda dove ancora è viva, così come in alcuni Paesi del mondo, vedeva bambini e poveri travestirsi e andare di porta in porta a chiedere dolci, frutta, legna o denaro. Gli immigrati irlandesi portarono l’usanza poi in America, patria della zucca, ragion per cui questo ortaggio invernale è ora diventato parte fondamentale delle festività di Halloween.

I look per la Festa di Halloween

Vi proponiamo alcuni mise per essere perfettamente in tema. Perché il dolcetto o scherzetto potrebbe essere proprio dietro l’angolo! Tra gli Halloween look troviamo l’abito bustier in pelle dal profondo spacco laterale firmato Hui, sicuramente non passerete inosservate!

 

Rock e grintosa è la proposta di Oblique Creations composta dalla giacca in pelle nera con profilature diagonali e il jeans skinny grigio. Un look ideato per una donna sofisticata, femminile e cosmopolita.

E per essere alla moda anche durante il giorno, quale Halloween look possiamo indossare?

Martino Midali propone il cappotto a pelo lungo in misto lana alpaca e mohair. La fantasia tartan vira sui toni del viola più chiaro, più scuro e del giallo. Il corpo del coprispalla è svasato, il collo a listino, la chiusura è centrale con bottoni. Sul finale il capo piega sul retro per agevolare i movimenti, la lunghezza è sopra il ginocchio.

Per combattere i fantasmi con stile c’è una sola regola, indossare lo Zeppelin di Cult!

Più che un anfibio, è una dichiarazione di intenti che porta in primo piano il carattere di una donna forte e guerriera che non ha paura di osare, anche e soprattutto nella festa più paurosa dell’anno. Il modello iconico del brand ha volumi importanti e, al contempo, leggeri. I lacci dialogano con la silhouette classica e la suola a carrarmato evolvendosi in maniera equilibrata tra accenti rock e carattere femminile. Gli anfibi di Cult sono ribelli, ma non troppo perché la tendenza li vuole a contrasto con il resto del look. Se come Halloween look saranno perfetti con un outfit più aggressivo, per il resto dell’inverno diventeranno complici di un mood sofisticato e contemporaneo, trasgressivo ma solo quanto basta.

La Wirebag di Anteprima nei toni del nero, viola e argento è perfetta come Halloween look

L’iconica borsa del marchio realizzata da una combinazione di maglieria classica con un materiale futuristico nella notte di Halloween si mostra con un lato più dark che mai. La Wirebag è una borsa leggera, lavorata a mano, che brilla solo con un pizzico di luce. Un pezzo unico, capace di acquistare declinazioni sempre diverse e di riflettere la personalità di chi la indossa esaltando, al contempo, i codici del brand.

 

 

Elena Parmegiani

Moda & Style

Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da oltre quindici anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma; a cui di recente si è aggiunto quello di Direttore Eventi della Galleria del Cardinale Colonna. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton (con una sua rubrica), arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy. Cura anche la rubrica di Velvet dedicata al Wedding.

Back to top button