Cinema

Mulan, è uscito il primo teaser trailer del live action Disney [VIDEO]

Mulan: arrivano le prime immagini del live action Disney, con un teaser trailer particolare e, a tratti, controverso. Dopo le grandi polemiche per la scelta di Halle Bailey nel ruolo di Ariel ne La Sirenetta e poco prima dell’arrivo de Il Re Leone nelle sale. Disney ci regala un piccolo assaggio del film di Mulan che, secondo qualche indiscrezione dall’America, arriverà nei cinema nella prossima primavera 2020. Il cartone animato del 1998, ha cresciuto tantissime generazioni di bambini (soprattutto bambine) con il mito di Mulan. Lei è una ragazza coraggiosa, a tratti molto ribelle, che non riesce a sottostare alle condizioni della sua famiglia.

Mulan, il cartone animato, è ambientato durante il periodo di comando della Dinastia Sui. In quegli anni, un’armata di Unni sta per invadere la Cina, oltrepassando la Grande Muraglia Cinese. Mentre sta accadendo il trambusto, nella casetta della famiglia Fa, in un piccolo villaggio, la giovane Mulan deve sposare un ragazzo di buona stirpe. Lei è figlia unica e, solo con questo matrimonio, può rendere onore ai suoi genitori. Ma non riesce a sottostare a queste imposizioni, anzi, insofferente e poco incline ad adeguarsi alle regole prestabilite, vorrebbe solo fuggire.

Improvvisamente, arriva la chiamata, da parte dell’Imperatore, per difendere il proprio Paese dagli Unni. Ogni famiglia della Nazione deve contribuire a questa operazione e Mulan approfitta della situazione e parte. Non vuole che suo padre, già invalido, si metta di nuovo in pericolo. Così la ragazza si veste da uomo e parte per il campo di addestramento. Con lei ci sarà anche un draghetto, Mushu, evocato dagli antenati di Mulan, per difenderla.

Mulan è determinata, nonostante tutte le difficoltà che le si presentano davanti: oltre ad essere più duro, per lei, l’allenamento, deve anche mantenere il segreto a tutti i costi. Lei e i suoi compagni sono vittima di un’imboscata, così Mulan ha la possibilità di mettere in pratica il suo ingegno e salvarli. Ma, durante l’attacco, lei rimane ferita e, inaspettatamente, viene scoperta. Dovrebbe essere condannata alla pena di morte ma, dato il suo valore in guerra, il capitano Shang la risparmia e la abbandona. Inoltre, scopre che gli Unni stanno preparando un contrattacco ma, nei panni di una ragazza, la sua voce non ha alcun valore.

Mulan non si perde d’animo e, con uno stratagemma, riesce ad entrare nel palazzo, dove hanno rapito l’Imperatore, e a salvare tutta la cina. “Il fiore che sboccia nelle avversità è il più raro e il più bello di tutti”, e quel fiore è assolutamente Mulan. Alla fine, la ragazza torna a casa, per riabbracciare la sua famiglia dove, inaspettatamente, viene raggiunta dal suo capitano, Shang. Tra loro è nato l’amore, o almeno così lasciano intendere alla fine del film d’animazione.

Mulan, nel nuovo film live action, è molto più moderna, in tutte le sue movenze e nella sua fierezza. La pellicola è del regista neozelandese Niki Caro e la protagonista è Liu Yifei. Quello che emerge dal teaser trailer è certamente l’ispirazione più alla leggenda, che al cartone animato. E’ molto blanda l’atmosfera fantasy e la magia, che la Disney ci aveva regalato nella versione animata. Inoltre, soprattutto tra i fan dell’originale, ci sono state molte polemiche, per alcune decisioni prese circa la pellicola. Non saranno rispettate le musiche\canzoni orginali. Una notizia inaccettabile, dato che la colonna sonora originale contribuiva alla magia finale del cartone animato. Senza le musiche, Mulan perde una parte della sua anima e, paradossalmente, potrebbe ridursi ad un femminista film di guerra. Speriamo si ricredano.

Mulan non avrà neanche più il suo fidato “compare”, Mushu che, a quanto pare, sarà sostituito da una fenice. Questa decisione potrebbe sicuramente allontanare tanti affezionati fan della Disney. Lui era la coscienza di Mulan, il suo angelo custode e soprattutto la vena più brillante ed ironica di tutta la storia. Ci dispiace davvero tantissimo, soprattutto perché, per il live action di Mulan, sono stati spesi oltre 290 milioni di dollari. E’ il live action più costoso, al momento, ma manca di punti cardine della storia. Che ne sarà della nostra cinesina preferita?

 

Back to top button