CinemaPrimo piano

Ghost: arriva il remake? Chi potrebbe prendere il posto di Patrick Swayze

Una nota star ha acquistato i diritti del cult Anni '90, ma vorrebbe apportare diversi cambiamenti per non ricadere in "stereotipi problematici"

Ritenuto uno dei cult intoccabili, anche Ghost potrebbe avere il suo remake: lo ha annunciato una nota star del grande schermo. Il celebre dramma sentimentale a tinte paranormali potrebbe dunque tornare in una nuova versione, soggetta a diversi cambiamenti.

Sebbene sia approdato sul grande schermo ormai oltre trent’anni fa, Ghost – Fantasma è lungi dall’essere stato dimenticato. La travolgente storia d’amore di Sam Wheat e Molly Jensen, interpretati rispettivamente dal compianto Patrick Swayze e Demi Moore, ha conquistato generazioni di cinefili, grazie anche alla struggente Unchained Melody, tema portante della pellicola. Diretto da Jerry Zucker, ha conquistato due Premi Oscar, per la Miglior Sceneggiatura Originale e per la Miglior Attrice Non Protagonista a Whoopi Goldberg. A ciò si aggiunge anche l’immenso successo commerciale, con oltre mezzo miliardo di dollari al botteghino, a fronte di 22 milioni di budget.

Demi Moore e Patrick Swayze in "Ghost" - VelvetMag
Demi Moore e Patrick Swayze in “Ghost” – VelvetMag

Insomma, un cult su ogni fronte che, a breve, potrebbe entrare nel vortice dei remake. A parlarne è stata una nota star hollywoodiana, che ne detiene i diritti e vorrebbe sfruttarli con la sua casa di produzione. Ciononostante, non si tratterebbe di un “semplice” rifacimento in salsa aggiornata, ma di una nuova versione con sostanziali differenze: ecco cosa è emerso di recente.

Ghost potrebbe avere un remake, con una nota star di Hollywood che promette “qualcosa di diverso

Di recente, un celebre volto del grande schermo ha rilasciato un’intervista per Vanity Fair. Ai microfoni del noto magazine, il diretto interessato ha confermato di aver acquisito i diritti originali di Ghost e di aver pensato ad un remake, che potrebbe essere sviluppato grazie alla sua casa di produzione, la Free Association. Oltre a produrre il progetto, il divo in questione si occuperebbe anche di rivestire i panni del protagonista, che nel cult nel 1990 era stato interpretato da Patrick Swayze. Ad assumersi l’oneroso incarico sarebbe il celebre volto di Magic Mike, ovvero Channing Tatum. La star statunitense, tuttavia, ha promesso sostanziali differenze rispetto alla versione originale.

Channing Tatum alla proiezione londinese di "The Lost City" - VelvetMag
Channing Tatum attends the special screening of the movie ‘The Lost City’ in London, Britain, 31 March 2022. The film will open in UK cinemas on 15 April 2022. EPA/ANDY RAIN – VelvetMag

Nell’intervista concessa a Vanity Fair, infatti, l’ex ballerino salito alla ribalta grazie a Step Up ha rassicurato che, qualora il progetto dovesse entrare in porto, si tratterà di una storia inedita. L’originale con Patrick Swayze – protagonista, tra l’altro, di Dirty Dancing che di recente ha celebrato il 35 anni dall’uscita in sala – e Demi Moore, dunque, potrebbe essere lo spunto iniziale per rielaborare il cult, che ha fatto sognare milioni di spettatori.

Faremo qualcosa di diverso“, ha difatti assicurato Channing Tatum il quale ha affermato, sulle pagine del magazine, di voler superare “stereotipi problematici“, insiti nel capolavoro del 1990, che ormai ha superato i 30 anni dall’approdo in sala e rischiava di essere un fallimento. In tal senso, la star hollywoodiana ha anticipato che il cult di Jerry Zucker “abbia bisogno di cambiare un po’.” Per ora, si tratta solo di un’intenzione manifestata dal celebre Magic Mike del grande schermo, che tornerà a rivestirne in panni nel terzo – e attesissimo – capitolo della saga, ovvero Magic Mike: The Last Dance, distribuito il 9 febbraio da Warner.

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button