Primo pianoRoyal Life

Meghan Markle, minacce alla sua vita: parla l’ex capo antiterrorismo

La duchessa di Sussex sarebbe stata al centro di non pochi pericoli mentre viveva del Regno Unito

Meghan Markle avrebbe affrontato diverse minacce mentre viveva nel Regno Unito. In passato il principe Harry ha dichiarato pubblicamente di temere per la vita di sua moglie e dei suoi due figli. La sicurezza della sua famiglia è uno dei temi che lo ha spinto a scegliere di condurre un’esistenza il più lontano possibile dai riflettori. Eppure in molti lo avevano accusato di essere paranoico e preoccupato in maniera ingiustificata.

Stando alle parole di Anil Kanti “Neil” Basu, l’ex capo dell’antiterrorismo della polizia metropolitana di Londra, però, le paure del principe Harry sarebbero state tutt’altro che esagerate. L’esperto in materia, infatti, ha rilasciato una recente intervista per Channel 4 News, nella quale ha parlato proprio della sicurezza dei Sussex. Alle telecamere ha dichiarato che ci sono state minacce “disgustose e molto reali” nei confronti di Meghan Markle. I fatti risalirebbero ai tempi della loro permanenza nella capitale del Regno Unito.

Meghan Markle minacce
Ansa – Meghan Markle

L’ex capo dell’antiterrorismo ha affermato pubblicamente che nel Regno Unito è in forte crescita la minaccia di “terrorismo di estrema destra in questo Paese“, descrivendola come la minaccia “a più rapida crescita“. Stando alle sue parole, non sono mancati nel corso degli anni alcuni episodi che hanno messo in allarme la Markle. Le paure della donna, dunque, sarebbero da giustificare. A tale proposito ha dichiarato: “Se avessi visto il materiale che è stato scritto, o lo avessi ricevuto… Non sai quello che so io, ma ti sentiresti minacciato tutto il tempo“.

I pericoli che minacciavano la vita di Meghan Markle a Londra

Basu ha dichiarato che lui e il suo team hanno indagato sulle presunte minacce contro Meghan Markle e “perseguitodiverse persone coinvolte. Le affermazioni dell’ex capo antiterrorismo non suonano come una sorpresa, soprattutto se le si confronta con quelle del principe Harry. In passato il duca di Sussex si è dichiarato pronto a tutto per proteggere la moglie e i due bambini, Archie e Lilibet. Nel documentario di Apple + TV intitolato The Me You Can’t See, il duca di Sussex ha manifestato tutta la sua paura per la vita di sua moglie. In quell’occasione ha anche confrontato la persecuzione di Meghan da parte della stampa con quella che avrebbe provocato l’incidente d’auto di sua madre, la principessa Diana. Ai tempi, infatti, Harry ha dichiarato: “La storia si stava ripetendo. Mia madre è stata inseguita fino alla morte, mentre aveva una relazione con qualcuno che non era bianco [Dodi Al Fayed], e ora guarda cosa è successo“.

Meghan Markle
Ansa – Meghan Markle

Il secondogenito di Carlo non aveva avuto remore nell’affermare: “Non si fermeranno finché non morirà“. Un fattore importante che ha giocato nelle preoccupazioni per la salvaguardia dei duchi di Sussex e dei piccoli è stato il fatto che hanno perso i benefici per la sicurezza nel Regno Unito. Dopo la Megxit, infatti, il Regno Unito ha privato la coppia della security finanziata dai contribuenti inglesi. Il team legale di Harry e Meghan ha citato in causa il Ministero degli Interni affermando che “non si sentivano al sicuro” a portare i loro figli nel Regno Unito.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button