Primo pianoRoyal Life

Sarah Ferguson, l’ex amante rivela il piano per ricattare la regina Elisabetta

L'uomo ha parlato delle mire segrete di Epstein, amico del principe Andrea

In passato anche Sarah Ferguson ha dato filo da torcere alla regina Elisabetta, gettando la Famiglia Reale nello scandalo. Uno dei motivi è stato quello della sua relazione con John Bryan, un uomo di affari statunitense. La coppia si è frequentata nel 1992 ed oggi lui è tornato a parlare per raccontare alcuni fatti che riguardavo il principe Andrea, Epstein e la Sovrana.

John Bryan, infatti, di recente ha dichiarato che Jeffrey Epstein sfruttava la sua amicizia con il principe Andrea per raggiungere la regina Elisabetta II. Parlando di queste ipotesi ha anche aggiunto che il fatto che Epstein non sia riuscito a raggiungere la Sovrana, lo porta a pensare che il Duca di York sia “innocente” rispetto alle accuse mosse contro di lui.

Ansa

Finora, infatti, il principe Andrea ha sempre negato fermamente ogni collegamento con i reati sessuali del suo amico. L’ex fiamma di Sarah Ferguson ha addirittura affermato che anche Andrea era vittima del complotto che mirava ad estorcere enormi somme di denaro alle persone più potenti del pianeta.

L’ex di Sarah Ferguson svela il complotto di Epstein contro la regina Elisabetta

Concedendo un’intervista al Mail on Sunday, John Bryan ha affermato che l’ex marito di Sarah Ferguson era solo una pedina nel piano di Epstein, che invece puntata alla regina Elisabetta. L’uomo d’affari ha dichiarato: “Era solo un complotto di estorsione. La gente chiede sempre come Epstein abbia fatto i suoi soldi. Avrebbe dovuto essere un mago delle tasse, ma era tutta una truffa. Ha ricattato uomini ricchi e poi li ha fatti pagare per evitare scandali. Ha guadagnato centinaia di milioni di dollari in questo modo”.

Ansa

Il suo racconto parla di uno schema fisso che Epstein avrebbe utilizzato con ogni sua vittima. Anche se pare che non sia mai riuscito a parlare con la Sovrana, la fonte racconta che “Epstein ha cercato di attirare Andrea nella sua rete, ma credo che il suo ultimo obiettivo fosse la regina“. Alla fine Epstein è stato giudicato colpevole da un tribunale della Florida nel 2008 per aver favorito la prostituzione minorile, sfruttando un traffico di giovanissime ragazze.

Ansa

L’uomo è stato trovato morto suicida nella sua cella e da allora nessuno ha più indagato sul suo operato. L’attenzione si è spostata su Ghislaine Maxwell, condannata nei mesi scorsi per aver favorito ed aiutato Epstein. Anche la sua amicizia con il principe Andrea non ha aiutato a frenare gli scandali che vorrebbero coinvolto il figlio della Sovrana in queste stesse accuse. Ma l’uomo ha voluto difendere il principe Andrea affermando: “Credo davvero che se fosse successo qualcosa di spiacevole lo avrei saputo, Sarah lo avrebbe saputo“.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button