Primo pianoRoyal Life

‘Kate ti amo!’: virale la reazione della piccola alla vista della principessa

La principessa del Galles riesce sempre a far breccia nel cuore dei bambini

Se ci sono dei bambini, allora Kate Middleton mostra sempre il proprio lato materno. Nel corso di un’ultima visita ufficiale ad alcuni rifugiati ucraini, infatti, la principessa del Galles è stata accolta nel migliore dei modi da una bambina, che le si è seduta in grembo poco dopo.

Nella giornata di ieri 17 novembre, infatti, la moglie del principe William ha condiviso alcuni momenti adorabili con i bambini ucraini nel corso di una visita al Centro comunitario ucraino di Reading. Tutti conoscono l’amore della principessa per i più piccoli, e a quanto pare sembra che sia corrisposto.

Ansa

Proprio durante la sua visita, infatti, la Middleton teneva in grembo una bambina di cinque anni che poi le ha offerto un disegno con la scritta “Kate, ti amo“. La visita ha toccato tematiche molto serie ed attuali, ma il gesto della bimba ha davvero colpito tutti tanto da fare in poco tempo il giro del mondo.

Kate Middleton torna ad incontrare i rifugiati ucraini

Fin dallo scoppio della guerra tra Russia ed Ucraina, il principe William e la moglie Kate Middleton hanno preso le parti della popolazione ucraina. La Famiglia Reale si è schierata apertamente contro l’invasione russa e la regina Elisabetta aveva aperto le porte di alcune tenute per ospitare i rifugiati.

Ansa

A distanza di qualche mese la principessa del Galles è tornata a far visita al Centro comunitario. Nel corso della sua visita ha voluto rendere omaggio al coraggio delle famiglie sfollate descrivendo le loro esperienze e il sostegno che hanno ricevuto dall’organizzazione del Berkshire. A colpire la moglie del principe William è stato il racconto di una donna, Galina Bolebrukh di 39 anni, arrivata nel Regno Unito con la madre Iryne e il figlio Renat di tre anni.

Ansa

Nel raccontare la sua fuga dalla guerra la donna non ha trattenuto le lacrime riuscendo a commuovere anche Kate Middleton. La principessa ha messo una mano sul cuore e ha detto “Vorrei che potessimo fare di più“. Poco dopo, ascoltando il resto delle sue vicende, ha aggiunto: “Tutto quello che hai vissuto è davvero molto comprensibile“. Ad oggi il centro visitato dalla principessa del Galles si occupa di accogliere i nuovi arrivati provvedendo affinché non manchi loro nulla. Cibo, vestiti, medicine, sono i beni di prima assistenza a cui il centro aggiunge anche attività ricreative. Non a caso la bambina che ha tanto colpito Kate si trovava a disegnare in un laboratorio che serve ad aiutare l’integrazione e la socializzazione.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button