Primo pianoRoyal Life

Carlo: trapela la data ufficiale dell’incoronazione

Il nuovo Sovrano ha voluto omaggiare la regina Elisabetta

Terminato il lutto per la morte della regina Elisabetta, il Regno Unito guarda al futuro e al regno di Carlo III. Da giorni i tabloid inglesi speculavano sulla presunta data dell’incoronazione del nuovo re e della regina consorte Camilla. A fornire notizie ufficiali, però, questa volta è stato proprio Buckingham Palace.

Il Palazzo, infatti, ha risposto alle notizie secondo cui la data dell’incoronazione di re Carlo era stata già fissata. Una fonte, infatti, ha fatto circolare la voce che la cerimonia avrà luogo il prossimo 3 giugno 2023. Impossibile non notare come il nuovo re abbia voluto nello stesso tempo omaggiare la regina Elisabetta e segnare la propria strada personale.

Ansa

La data segnerebbe, infatti, 70 anni e un giorno dall’incoronazione della precedente Sovrana. Buckingham Palace ha risposto a questa notizia e ha commentato al Mirror che qualsiasi notizia sulla data dell’incoronazione al momento è solo “pura speculazione”. Sebbene la notizia abbia già fatto il giro del mondo sulle pagine dei quotidiani più autorevoli, manca ancora la conferma ufficiale.

I dettagli dell’operazione Golden Orb per il re Carlo

Nonostante la morte della regina Elisabetta sia un fatto recente, gli addetti di Palazzo lavorano da moltissimi anni alla pianificazione dell’incoronazione di re Carlo. Come per ogni evento in grande della Famiglia Reale, anche in questo caso esiste un nome in codice. Tutti i preparativi per questo grande giorno sono custoditi sotto il nome in codice di Operazione Golden Orb.

Ansa

La cerimonia dell’incoronazione segue un protocollo abbastanza rigido da millenni. Si tratta del momento in cui il sovrano inglese giura solennemente fedeltà alla propria Nazione e si impegna a servirla con devozione. Fonti vicine al Palazzo affermano con convinzione che Carlo opterà per una cerimonia con meno fronzoli, ma ricca di significato. Per quanto riguarda la data, però, è probabile che nessuno ne saprà nulla per diversi mesi ancora. Se anche dovesse trovare conferma l’indiscrezione del 3 giugno, verrebbe comunque confermata solo qualche settimana prima.

Ansa

Questa scelta rispecchia anche una vecchia tradizione che permette al nuovo re di insediarsi prima della proclamazione ufficiale. Nella storia recente, infatti, sono trascorsi mesi prima che si svolgesse la cerimonia dell’incoronazione. La regina Elisabetta, ad esempio, divenne regina dopo la morte del padre il 6 febbraio 1952. Ma la sua incoronazione all’Abbazia di Westminster avvenne solo il 2 giugno 1953, ben 16 mesi dopo. Anche suo padre, Giorgio VI attese cinque mesi dall’abdicazione del fratello prima di salire al trono. Probabile che Carlo, anche in base all’età, non sia disposto ad attendere un anno o più.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button