Primo pianoRoyal Life

Danimarca, guerra di titoli nella famiglia reale: cosa ha fatto la regina Margrethe?

I Windsor non sono gli unici reali ad alimentare lotte intestine pubbliche e private

La regina Margrethe di Danimarca ha sollevato un polverone annunciando un aggiornamento ai titoli di alcuni membri della famiglia reale danese. La Sovrana, che abbiamo visto di recente ai funerali della regina Elisabetta – e beccarsi il Covid 19 dopo essere stata in contatto con il neo re inglese e non solo – in una breve dichiarazione ha annunciato la sua decisione. I figli e i discendenti del principe Joachim, della sua prima moglie, la contessa Alexandra e dalla sua seconda moglie, la principessa Marie, non avranno più i loro titoli di principe e principessa.

Gli attuali principi, infatti, vedranno decadere il loro titolo a partire dal prossimo 1 gennaio 2023. L’idea di una monarchia snella, dunque, non è solo nella mente di re Carlo III, che ha da poco preso il posto della regina Elisabetta. Anche nella corte danese si respira aria di tagli, ma non tutti hanno apprezzato questa scelta.

Ansa

La corte reale danese, in un comunicato ufficiale, ha affermato che “la decisione della regina è in linea con adattamenti simili che altre case reali hanno attuato in modi diversi negli ultimi anni“. Nel 2019, infatti, re Carlo XVI Gustavo di Svezia ha fatto lo stesso con i figli del principe Carlo Filippo e della principessa Sofia. Il taglio dei titoli ha toccato anche i figli della principessa Madeleine e Cristoforo O’Neill. Alcuni si aspettano che anche il nuovo re Carlo del Regno Unito possa agire nello stesso modo.

La mossa della regina Margrethe scatena la bufera in famiglia

D’ora in poi, dunque, i figli e i discendenti del principe Joachim avranno il titolo di Conte o Contessa di Monpezat. Si dice che la regina Margrethe abbia preso questa decisione perché vuole “creare per i quattro nipoti le condizioni per essere in grado di plasmare la propria vita in misura molto maggiore senza essere limitati dalle considerazioni e dagli obblighi speciali che l’appartenenza formale alla Casa Reale come un’istituzione comporta”.

Ansa

I quattro nipoti della regina di Danimarca, dunque, vedranno cambiare il loro status a partire dal prossimo 1 gennaio 2023. Mentre la regina danese difende le sue scelte affermando di averle messe in atto per il “loro bene”, il principe Joachim e la moglie hanno criticato aspramente la sua mossa. La contessa Alexandra ha rilasciato una dichiarazione alla rivista danese Se og Hør. Con grande amarezza ha detto: “Questo arriva come un fulmine a ciel sereno. I bambini si sentono ostracizzati. Non riescono a capire perché la loro identità viene tolta loro”.

Ansa

Un insider, inoltre, ha affermato che il principe Joachim avrebbe appreso della notizia tramite i propri assistenti. La regina Margrethe non ne avrebbe parlato personalmente né con i figli, né con i nipoti. Il figlio ha anche lamentato di aver avuto “solo cinque giorni di preavviso”. Insomma, anche in Danimarca abbiamo tutti gli elementi necessari per una nuova faida royal.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button