CinemaPrimo piano

Il fascino di Chris Hemsworth e famiglia racchiuso nell’universo Marvel

Sapersi divertire in famiglia è un dono prezioso, ancor di più se poi contagia il lavoro e Chris Hemsworth ha potuto assaporare l'esperienza in prima persona sul set di "Thor: Love and Thunder"

Chris Hemsworth ha voluto unire le sue due grandi famiglie in un unico film: da un lato la moglie con i loro tre figli, dall’altro l’universo Marvel con il dio del tuono.

Chris Hemsworth ama moltissimo la sua famiglia, al punto da volerla coinvolgere anche nel suo lavoro. L’attore australiano è ormai schedato come interprete di Thor, il dio del tuono, tra i pochissimi fedeli rimasti nell’universo Marvel ancora oggi. E pensare che, in un primo momento, nessuno avrebbe scommesso su di lui come Re di Asgard. Anzi, a dirla tutta il presidente dei Marvel Studios aveva valutato Tom Hiddleston come possibile Thor. Un colpo di scena che stupisce anche a distanza di anni e che rasenta quasi la follia, se si considera che non potrebbe esserci Loki migliore di Tom Hiddleston sulla piazza.

Chris Hesmworth
Crediti: Ansa

Per fortuna il ruolo è stato poi affidato con lungimiranza a Chris Hemsworth e il dio del tuono continua ad avere le sue fattezze. L’ultimo film, Love and Thunder, è arrivato da poco al cinema rispolverando il fascino di una divinità antica e del suo tallone d’Achille: l’amore per Jane Foster, che di umano ha tutte le sue vulnerabilità e una mortalità con le ore contate. Ma la fortuna di Chris Hemsworth non splende in solitudine. L’attore ha voluto coinvolgere anche la sua famiglia, dal fratello maggiore ai suoi figli.

Chris Hemsworth, il lavoro è un gioco di squadra, più bello se in famiglia

La chiave di svolta è arrivata nel 2011, quando è apparso per la prima volta in Thor per interpretare il Dio del Tuono. Prima degli Avengers, Chris Hemsworth non ha avuto l’occasione di brillare. I vendicatori gli hanno aperto le porte del successo, che non ha mai subito una battuta d’arresto. E, a dirla tutta, è stato uno dei pochi che ha scelto di restare. A differenza di Chris Evans con Captain America e Robert Downey Jr con Iron Man, Chris Hemsworth ha preferito tenersi stretto il compagno d’avventura asgardiano, forse perché non ancora stufo di quel brivido da supereroe. E ha coinvolto tutta la famiglia, sia dietro le quinte che sul set vero e proprio.

Chris Hesmworth
Crediti: Ansa

Sul set di Avengers, nel 2011, c’era la piccola India Rose, un’esperienza ripetuta poi nell’ultimo Thor: Love and Thunder. Osservandola attentamente, è facile riconoscere la forte somiglianza con il papà e la mamma Elsa Pataky, a sua volta un’attrice. La bambina ha interpretato la figlia di Gorr il macellatore di dei. Ma l’attore ha voluto anche i gemelli sul set: Tristan ha interpretato un piccolo Thor, mentre Sasha è tra i bambini asgardiani. E con un ruolo minore è stato coinvolto anche suo fratello maggiore, Luke Hemsworth, che per ironia della sorte interpreta la versione teatrale di Thor (del resto la somiglianza è calzante).

Chris Hesmworth
Thor: Love and Thunder

Ed è grazie a Chris Hemsworth che ha dato il buon esempio se altri attori del cast hanno potuto trascorrere più tempo con la propria famiglia anche sul set. Una tradizione rispettata anche da Natalie Portman e Christian Bale. Il regista Taika Waititi ha raccontato che è stato proprio Chris Hemsworth a volere la figlia India Rose sul set e girare una scena con lei. E il suo desiderio è stato esaudito, permettendo a India Rose di debuttare come attrice.

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Back to top button