NewsPrimo piano

Marmolada, muro di ghiaccio crolla su un gruppo di escursionisti

Almeno 7 i feriti, uno grave. Temperature troppo calde. Il ghiaccio si è staccato fra Pian dei Fiacconi e Punta Penia

Un costone di ghiaccio è crollato sulla Marmolada colpendo un gruppo di escursionisti. Ci sarebbero diversi feriti, almeno sette. La tragedia si è consumata il giorno dopo che sul ghiacciaio si è registrata la temperatura più alta in vetta: 10 gradi.

Il distacco del seracco, secondo le prime informazioni del Soccorso Alpino, si sarebbe verificato nei pressi di Punta Rocca. Le temperature in alta montagna e sulle Alpi in particolare sono molto alte. Fuori dalla media. Il punto in cui si staccato il muro di ghiaccio è in sostanza una tappa dell’itinerario di salita lungo la via normale per raggiungere la vetta della Marmolada. Si sono alzati in volo elicotteri del soccorso alpino e del 118. Ci sono persone coinvolte, un gruppo di 15 persone, a quanto sembra. Diversi i feriti. Escursionisti che stavano percorrendo la via verso la vetta.

Stando alle prime informazioni sarebbero almeno 7 gli escursionisti che hanno riportato conseguenze, dopo che il blocco di ghiaccio li ha investiti. Uno dei feriti si troverebbe in gravi condizioni. La tragedia si è verificata all’indomani della giornata più calda sulla Marmolada. Il 2 luglio, infatti, sul ghiacciaio si è raggiunto il record delle temperature. Sulla vetta si sono registrati 10 gradi: troppi rispetto alla temperatura media che negli anni passati si toccava alla cima di una delle vette più famose d’Italia.

A fornire le prime informazioni sul distacco del blocco di ghiaccio sulla Marmolada e sulle sue conseguenze è stato il Servizio Urgenza Emergenza Medica 118 della Regione del Veneto (Suem). Il Suem 118 del Veneto ha propri elicotteri e mezzi impiegati che ha subito inviato nella zona della tragedia sulla Marmolada.

Sui profili social del Suem c’è la cifra dei 7 feriti mentre sono in corso ricerche con decine di uomini del soccorso alpino e cinque elicotteri di Veneto e Trentino. I feriti sono stati ricoverati in più ospedali. Secondo le prime informazioni il distacco del blocco di ghiaccio sulla Marmolada sarebbe avvenuto nel tratto che porta da Pian dei Fiacconi a Punta Penia per la via normale alla vetta della Marmolada. Sono in corso le operazioni di soccorso. Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, sta raggiungendo Canazei. Lì i soccorritori hanno allestito un Punto operativo. Lo comunica la Provincia autonoma di Trento.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button