NewsPrimo pianoSport

Nuoto, Mondiali di Budapest 2022: tutte le medaglie degli azzurri

Anche quest'anno l'Italia può vantare di grandi traguardi in campo sportivi. Nei Campionati del mondo in vasca l'Italia si piazza al secondo posto del medagliere dietro gli USA

Il 2021 è stato un anno memorabile per lo sport l’Italia, dalla coppa degli Europei nello sport fino al trionfo olimpico e oltre. Il 2022 sembra mostrare ancora come il trionfo si colori d’azzurro con i trionfi in vasca raggiunti dai nostri portacolori ai Mondiali di Nuoto di Budapest.

Da Thomas Ceccon a Benedetta Pilato, passando per la coppia che ha trionfato nel sincronizzato formata da Lucrezia Ruggiero e Giorgio Minisini. Ma l’Italia non ha solo ottenuto medaglie d’oro, è riuscita ad arrivare sul podio anche con argenti e bronzi, che hanno aumentato comunque il prestigio degli azzurri ai Mondiali di Nuoto 2022.

Mondiali nuoto
Photo Credits: Ansa

Un passo sotto gli USA, l’Italia anche questa volta riesce a portare a casa importanti risultati durante il campionato mondiale – per ora in vasca, poi verrà il mare aperto – quest’anno organizzato a Budapest. Gli azzurri hanno raggiunto il podio in tantissime delle gare previste per il grande evento. Anche per il 2022 l’Italia ottiene così, ancora una volta, risultati incoraggianti e meritevoli.

Le medaglie d’oro dell’Italia ai Mondiali di Nuoto 2022

Si è aperta un’altra stagione ricca di grandi successi per i sportivi azzurri, in particolare per gli amanti del nuoto. L’Italia ha raggiunto, infatti, risultati grandiosi ai Mondiali di Nuoto 2022. Nella lunga lista di premi ottenuti, spiccano sicuramente gli ori di questa stagione. Nicolò Martinenghi è stato il primo ad aprire la lista con i suoi 58”26, davanti l’Olanda e gli USA, stabilendo anche il nuovo record italiano nei 100 rana. Subito dopo di lui, ci ha pensato anche Thomas Ceccon, diventato ormai l’uomo italiano dei Mondiali di Nuoto 2022, a raggiungere altrettante qualifiche. Nei 100 dorso il nuotatore ha infatti stabilito il nuovo record mondiale, fermando il cronometro a 51”60.

Mondiali nuoto
Photo Credits: Ansa

Medaglie d’oro anche per la campionessa prodigio Benedetta Pilato, che ha trionfato nei 100 rana davanti la tedesca Anna Elendt e la lituana Ruta Meilutyte. Oro per ben due volte anche alla coppia del sincronizzato formata da Lucrezia Ruggiero e Giorgio Minisini. I Mondiali di Nuoto 2022 sono stati un’occasione di riscatto anche per Gregorio Paltrinieri, che ha conquistato l’oro ai 1500 sl stabilendo il nuovo primato europeo.

La staffetta 4×100 mista: la più grande vittoria degli azzurri

Oltre alle medaglie d’oro, sono stati anche raggiunti argenti e bronzi durante i Mondiali di Nuoto 2022. La prima medaglia ad essere guadagnata è stata proprio nella staffetta 4×100 stile libero che è un bronzo, seguita dallo stesso risultato nel libero combinato sincronizzato. Sempre nel sincronizzato, ottimi risultati anche per le azzurre negli highlight con un argento. Doppia medaglia anche per Nicolò Martinenghi che ha ottenuto l’argento ai 50 rana. Raggiunge il bronzo anche il team tech e Simona Quadarella negli 800.

Mondiali nuoto
Photo Credits: Ansa

Ceccon e Pilato sfumano rispettivamente il bronzo e l’argento nei 50 dorso e nei 50 rana. Ma la vittoria più grande degli azzurri ai Mondali di Nuoto 2022 è sicuramente nella staffetta 4×100 mista maschile, dove Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi, Federico Burdisso e Alessandro Miressi hanno segnato il nuovo primato europeo, trovandosi in poco tempo sul tetto del mondo.

Chiara Scioni

Intrattenimento & Cronaca rosa

Romana, esperta di logistica con la passione per il canto, motivo per cui è un'appassionata di talent show. Dai blog locali che fin da giovanissima frequenta per coltivare la passione della scrittura. Sceglie la facoltà di Lingue e Culture Straniere presso l’Università di RomaTre per approfondire alcuni ambiti multiculturali che l'appassionano del mondo anglosassone e latino. Predilige la cronaca rosa, infatti è una delle curatrici del blog di VelvetMAG dedicato ai VIP www.velvetgossip.it, ma non disdegna moda, Tv e intrattenimento.

Back to top button