NewsPrimo piano

Il Regno Unito accetta di aprire i dialoghi per restituire i marmi del Partenone

Le trattative inizieranno a breve come comunicato dall'UNESCO

Il Regno Unito e la Grecia hanno aperto i colloqui formali sulla restituzione dei marmi del Partenone. Lo ha annunciato l’UNESCO. Le opere contestate si trovano al British Museum di Londra dal 1816, dopo essere state prelevate da Atene e vendute al governo britannico.

Dopo anni di rivendicazioni da parte del governo greco, infatti, il Regno Unito ha deciso di aprire i colloqui.

Lo scorso settembre, l’UNESCO ha invitato il Regno Unito a “riconsiderare la sua posizione e procedere a un dialogo in buona fede con la Grecia“. Così il 29 aprile il Ministro delle Arti del Regno Unito, Stephen Parkinson, ha inviato una richiesta per organizzare un incontro con il Ministro della Cultura greco Lina Mendoni. Quest’ultima ha immediatamente accettato e, secondo il rapporto dell’UNESCO, l’incontro avverrà “a tempo debito“.

Inizieranno a breve i dialoghi tra Regno Unito e Grecia per i marmi del Partenone

I marmi del Partenone risalgono a un periodo compreso tra il 447 e il 432 a.C. e raffigurano divinità ed eroi. Gran parte del gruppo scultoreo è stato distrutto, ma la maggior parte resta è conservata al British Museum di Londra. I fregi marmorei decoravano il Partenone, posto sulla cima dell’Acropoli di Atene, fino all’inizio del XIX secolo, quando furono rimossi dall’ambasciatore britannico presso l’Impero Ottomano, che all’epoca controllava la Grecia.

Per decenni, la Grecia ha chiesto al Regno Unito di restituire i marmi del Partenone. Ha presentato la sua prima richiesta formale nel 1983. Mantenendo ferma posizione del paese, lo scorso marzo il primo ministro Boris Johnson ha respinto la restituzione delle sculture. Il Primo Ministro ha affermato che l’acquisto è avvenuto in maniera completamente legale. In un incontro dello scorso novembre tra Johnson e il Primo Ministro greco Kyriakos Mitsotakis, il Primo Ministro inglese ha affermato che la questione ritorno delle sculture spettava al British Museum.

Tuttavia, i prossimi colloqui si svolgeranno tra i ministri della cultura dei due paesi. Le sculture del Partenone hanno continuato a fare notizia negli ultimi anni. A gennaio, l’Italia ha inviato parte di una scultura del Partenone in Grecia come prestito a lungo termine. Si tratta di una mossa che alcuni pensavano potesse incoraggiare l’Inghilterra a fare lo stesso. Il mese scorso il British Museum ha rifiutato la richiesta di un’organizzazione di tecnologia di imaging digitale di creare scansioni 3D dei marmi. Le immagini saranno usate per produrre una replica esatta di come doveva apparire il monumento. Non è stata ancora fissata una data per i colloqui.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button