CoronavirusNewsPrimo piano

Covid, L’indice di trasmissibilità scende allo 0.89%

Il tasso di positività torna a salire lasciando il Paese in rosso scuro sulle mappe del contagio

Secondo i nuovi dati sul Coronavirus in Italia diffusi oggi è possibile affermare che diminuisce almeno l’indice di trasmissibilità. Al termine di questa settimana, infatti, questo dato si attesta al 0,89, con una calo rispetto allo 0,96 della scorsa settimana.

Nella giornata di ieri, inoltre, il nostro Paese ha registrato 30.310 positivi e 108 invece le vittime. Tra molecolari e antigenici, i dati parlano di 247.741 tamponi effettuati. I risultati sottolineano un tasso di positività che torna a salire al 12,2%.

In Italia, dunque, al momento si contano meno di 900mila persone positive al Covid-19. Dal monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute, si apprende che l’incidenza è scesa. Questa settimana, infatti, si fissa a 375 su 100mila abitanti. La scorsa settimana lo stesso indicatore era fermo a 458.

Il Coronavirus in Italia: il bollettino e la situazione nelle diverse regioni

Il Ministero della Salute ha reso note nelle ultime ore i dati ufficiali per quanto riguarda il Coronavirus in Italia: ieri sono stati rilevati 30.310 positivi e 108 decessi. Guardando ai nuovi casi della giornata di ieri e ragionando in numeri assoluti, la Lombardia è la regione con il numero maggiore di casi (3.980), con a seguire Campania (3.130), Lazio (3.038), Emilia-Romagna (2.703), Veneto (2.567) e Sicilia (2.352). Le regioni Puglia, Toscana, Piemonte e Sardegna si mantengono al di sotto dei 2.000 casi. Le rimanente hanno registrato numeri che rimangono sotto i 1000 casi.

Covid vaccino
Google

Secondo il nuovo rapporto dell’OMS, l’Italia è il primo paese per numero di morti Covid nell’area europea e seconda a livello mondiale. Al primo posto, in questo report, spiccano gli Stati Uniti con 1.849 nuovi decessi (-27%). Il nostro Paese, invece, segue al secondo posto con 765 decessi settimanali (1,3 ogni 100mila abitanti). Seppure potrebbe apparire allarmante, il dato comunque mostra un calo rispetto alla situazione rilevata la scorsa settimana (16% in meno).

Anche per questa settimana, inoltre, i dati confermano l’Italia in rosso scuro, nella fascia di maggior rischio Coronavirus. Questo emerge dall’ultimo aggiornamento della mappa a colori del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. La mappa viene elaborata in base ai nuovi casi ogni 14 giorni. Si basa sul numero di positivi ogni 100mila abitanti e sul tasso di positività sulla base dei tamponi. I dati vengono anche ponderati per il tasso di vaccinazione. Il nostro Paese condivide questa situazione con altri paesi europei, tra cui Finlandia, Francia, Portogallo, Austria e buona parte della Spagna. Non è molto differente la situazione anche in Grecia, Belgio e Slovenia.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button