LifestylePrimo pianoStorie e PersonaggiTendenze Moda

Monte-Carlo Fashion Week: la moda sostenibile trionfa all’Expo Dubai

L'evento che ha visto trionfare la creatività declinata in chiave green

La Chambre Monégasque de la Mode ha portato la moda sostenibile alla Monte Carlo Fashion Week all’Expo Dubai 2020. Il prestigioso evento ha visto trionfare la creatività declinata in chiave green di alcuni dei più celebri brand monegaschi e di marchi etici dal dna internazionale. Le collezioni sono state protagoniste di una
passerella collettiva nella quale ha spiccato quella sensibilità consapevole applicata alla moda. Elementi che da sempre caratterizzano la kermesse monegasca e che l’ha resa vetrina di riferimento per il panorama internazionale. In passerella cinque brand consapevoli e responsabili hanno conquistato il pubblico al Padiglione del Principato di Monaco. Tra questi: Beach & Cashmere Monaco, Thalie Paris, Fitme Monte Carlo, Gigi Carzaghi, Stardust Monte Carlo.

Monte Carlo Fashion Week: il trionfo di Beach & Cashmere Monaco

Il brand monegasco fondato nel 2005 da Federica Nardoni Spinetta, Presidente e Fondatrice della Chambre Monégasque de la Mode e della Monte Carlo Fashion Week, riassume, nel suo stile, quell’essenza di lusso sostenibile. Ma anche creativamente chic tipica del Principato. A Dubai ha sfilato la collezione “Save” che si compone di tre parti. Save The Ocean creata con tessuti sostenibili e materiali recuperati dal mare, riciclati e declinati in modelli senza tempo che rendono prioritaria la riduzione degli sprechi. La passione per il mare ed il suo impegno per sensibilizzare e proteggere il nostro Pianeta sono state racchiuse dalla fondatrice del brand anche in “Under Full Sails”.

La linea interamente realizzata con le vele riciclate dalle imbarcazioni dello Yacht Club di Monaco in una celebrare i capi elegantemente essenziali e sofisticati. Creazioni connotate da un design realmente etico che proseguono con “Save the Rhinos & Save the Elephants”. Qui il lusso in chiave etica vuole essere un invito ad agire per tutelare due specie animali, rinoceronti ed elefanti e proteggerli dal bracconaggio.

Thalie Paris e la collezione Sushi

L’eco lusso Made in Paris si declina nelle borse e negli accessori firmati Thalie Paris di Nathalie Dionne. Grazie alla collezione Sushi ha presentato alla Monte-Carlo Fashion Week una proposta di borse innovativa. Accessori realizzati attraverso il riciclo industriale delle pelli di salmoni provenienti da sushi bar e ristoranti francesi. La pelle Squama che ne è ricavata è lavorata in Francia così da ridurre le emissioni carboniche in modelli iconici che hanno già conquistato il mercato.

Fitme Monte Carlo alla Monte Carlo Fashion Week

Gareggiare con la sostenibilità è una questione sportiva per Fitme, il brand monegasco di luxury athleisure che ha creato la prima eco-sport haute couture. La linea di abbigliamento per l’attività fisica nata da tessuti 100% rigenerati e biodegradabili, che si avvale di una filiera certificata e di processi produttivi dal minimo impatto ambientale. Il tutto all’insegna di un’estetica accattivante e di combinazioni cromatiche vivaci. A ciò si accompagnano elevate prestazioni tecniche e un confort unico e di tendenza.

Gigi Carzaghi: il brand inclusivo

L’inclusività in chiave sostenibile è il segreto del prêt-à-porter di Gigi Carzaghi, designer emergente che si è fatto notare per l’utilizzo di materiali eticamente consapevoli declinati in modelli dalla forte personalità.

Stardust Monte Carlo

Far sognare con gioielli preziosi che nascono nel solco della più autentica tradizione orafa e si incantano con i metalli e le pietre più nobili è da sempre la mission di Stardust Monte Carlo, un’azienda che da tre generazioni da forma ai desideri con creazioni uniche. Collezioni senza tempo, che nascono nel cuore del Principato e all’insegna di un’eccellenza artigiana e di design che affascina e conquista in ogni parte del mondo.

LEGGI ANCHE: Ten Minutes To Moon presenta la nuova collezione al Tommasi di Milano

Elena Parmegiani

Moda & Style

Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da oltre quindici anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma; a cui di recente si è aggiunto quello di Direttore Eventi della Galleria del Cardinale Colonna. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton (con una sua rubrica), arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy. Cura anche la rubrica di Velvet dedicata al Wedding.

Back to top button