NewsPolitica

Elezioni Comunali a Trieste, Dipiazza (Centrodestra) favorito per la riconferma

Alta frammentazione di sigle e liste: sono 10 i candidati sindaco ma la vera sfida è fra il primo cittadino uscente e il candidato dem che all'eventuale ballottaggio potrebbe ricevere l'appoggio dei Cinque Stelle

Un totale di 10 candidature a sindaco, 21 liste e oltre 800 candidati consiglieri per il Palazzo Municipale. Si presenta così Trieste, la più asburgica delle città italiane, all’appuntamento con la campagna elettorale per le Comunali 2021. Come è noto, le elezioni amministrative si svolgeranno domenica 3 e lunedì 4 ottobre. Rispetto a quanto ci si attendeva, l’unica sorpresa riguarda la lista civica Triesteuropea di Alessandro Claut, che nei giorni precedenti aveva annunciato il proprio sostegno al sindaco Dipiazza. In realtà i promotori non sono riusciti a presentarla entro i termini consentiti, scaduti ieri 31 agosto.

Trieste, Russo sfida Dipiazza

Nel capoluogo del Friuli Venezia Giulia, dunque, la competizione comunale più affollata di tutta la regione. Il centrodestra schiera il sindaco uscente Roberto Dipiazza (foto in alto), che guida una coalizione a sei. Uno schieramento che comprende la sua lista civica, la Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Cambiamo Trieste e Noi con l’Italia. A sfidarlo, la coalizione di centrosinistra guidata da Francesco Russo, con il Pd, la lista Uniti per un’altra città, la lista civica del candidato a sindaco Punto Franco, la lista Trieste 21-26 espressa da Italia Viva, Cittadini, Socialisti e Slovenska Skupnost, il Partito pensionati e il Partito animalista Italiano.

Cimolino e i 7 ‘solitari’

Coalizione a due, invece, per Tiziana Cimolino, che sarà appoggiata da Verdi e Sinistra in comune. E poi, i sette candidati che viaggiano in solitaria, per così dire, sostenuti da un’unica lista ciascuno. Alessandra Richetti per il Movimento 5 stelle, Riccardo Laterza con Adesso Trieste, Franco Bandelli con Futura, Giorgio Marchesich con la Federazione per l’indipendenza del territorio libero di Trieste. Aurora Marconi, con la lista Trieste, Ugo Rossi con il Movimento 3V, e Arlon Stok con la lista Podemo.

L’ipotesi ballottaggio

Il primo sondaggio ufficiale in vista delle elezioni amministrative nel capoluogo giuliano risale allo scorso 10 agosto e dà un primo orientamento sulle tendenze elettorali dei triestini. Lo ha realizzato il consorzio Opinio Italia per conto della Rai. Roberto Dipiazza, il sindaco uscente di Centrodestra, sarebbe vicino alla vittoria al primo turno: per lui una forbice fra il 47% e il 51% dei consensi. Francesco Russo del Centrosinistra spera di potersi giocare tutte le chances al ballottaggio. Potrebbe arrivarci. A ora, stando al sondaggio, si colloca fra il 34% e il 38%. All’eventuale secondo turno delle comunali (il 17 e 18 ottobre) il Movimento Cinque Stelle potrebbe far convergere sul candidato del Pd i propri elettori, con al candidata sindaca Alessandra Richetti che è data al momento al 4-8% dei consensi.

Trieste Russo Richetti Candidati Sindaco
Francesco Russo (Pd) e Alessandra Richetti (M5S)

LEGGI ANCHE: Elezioni regionali in Calabria, sfida all’ultimo voto fra Centrodestra e Centrosinistra

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button