Primo pianoSport

Euro 2020, Italia-Belgio: Mancini scommette su Chiesa.

Fra gli Azzurri pronto a rientrare anche il capitano Giorgio Chiellini. Annullati i biglietti a Roma di Ucraina-Inghilterra

Mentre è conto alla rovescia per Italia-Belgio di stasera 2 luglio, valida per i quarti di finale, a Euro 2020 scoppia il caso dei biglietti per il match dell’Inghilterra contro l’Ucraina di domani, sabato 3 luglio, allo stadio Olimpico di Roma. Scatta la massima allerta, infatti, con lo stop alla vendita dei tagliandi per la partita e l’annullamento di quelli già venduti a partire dal 28 giugno. Migliaia di tifosi inglesi vogliono assistere alla gara, ma rischiano di non poterlo fare. Il punto è che in Gran Bretagna sono esponenzialmente aumentati i contagi di Coronavirus nella temuta variante Delta. Il pericolo, dunque, è che se i supporter inglesi fossero ammessi all’Olimpico crescerebbe, almeno teoricamente, il rischio di contagi da Sars-CoV-2 anche a Roma.

Giro di vite sui controlli

Nelle ultime 24 ore si sono registrati Oltremanica 28mila nuovi casi di Coronavirus, a fronte di 22 morti e di numeri ridottissimi nelle terapie intensive grazie alla massiccia campagna vaccinale. Ecco perché scatteranno controlli in aeroporti e stazioni ferroviarie e verifiche attente agli ingressi dell’Olimpico e nelle fan zone. Rafforzati, inoltre, i servizi per verificare il rispetto della quarantena obbligatoria di 5 giorni per chi arriva in Italia dal Regno Unito. Per questo saranno potenziate anche le verifiche nelle zone della movida capitolina.

Piazza di Spagna, accessi limitati

Confermato il contingentamento degli accessi con i varchi in alcune piazze come Campo de’ Fiori, Fontana di Trevi e Piazza di Spagna. Nel frattempo la Uefa, su proposta del Dipartimento di Pubblica sicurezza, ha disposto il “blocco inderogabile della vendita e della trasferibilità dei biglietti e l’annullamento dei tagliandi venduti ai residenti nel Regno Unito a partire dalle ore 00 del 28 giugno”. Nelle ultime ore le autorità inglesi hanno avvisato le migliaia di supporter di “non andare a Roma“. Tuttavia non è possibile escludere che i gruppi di tifosi più irriducibili tentino comunque di raggiungere la capitale cercando di aggirare i divieti.

Mancini, pochi dubbi sulla formazione

Tornando al calcio giocato, dal fronte degli Azzurri il ct Roberto Mancini prepara gli ultimi ritocchi prima della partita di stasera contro il Belgio. “Siamo di fronte alla migliore squadra al mondo insieme alla Francia” sostiene. Le sue idee però sono chiare: “Ho pochi dubbi di formazione e spero che Hazard e De Bruyne siano in campo. Faremo la nostra partita, ma non esistono gare semplici“. Nel tridente al posto di Berardi dovrebbe esserci Federico Chiesa, che completerà il terzetto d’attacco con Insigne ed Immobile. A centrocampo il tecnico di Jesi opterà per Barella a sostegno del duo Jorginho-Verratti, mentre in difesa recupera capitan Chiellini, pronto a sfidare ancora una volta Lukaku in coppia con Bonucci a protezione di Donnarumma. Sugli esterni conferme per Di Lorenzo a destra e Spinazzola a sinistra.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button