Sport

Napoli: Champions out, e ADL pensa alla cura Spalletti. Giro, allarme meteo: salta il Passo del Pordoi

Sembrano in declino le quotazioni di Allegri per la panchina azzurra

Non lotterà il prossimo anno per la Champions dopo il pari col Verona: il Napoli di Rino Gattuso termina la sua corsa guadagnandosi un posto in Europa League e nel giorno del suo 72º compleanno Aurelio De Laurentiis guarda oltre. Con un tweet liquida Gattuso salutandolo e ringraziandolo. Secondo quanto riporta SportMediaset, poi, non sarà Max Allegri il nuovo allenatore degli azzurri.

Il Piano B

Il pareggio con il Verona avrebbe, cioè, cambiato le carte in tavola anche per ciò che riguarda il futuro tecnico del Napoli. I 50 milioni di introiti Champions sfumati per il gol di Faraoni (Verona) hanno fatto tramontare l’ipotesi, non solo suggestiva ma fino a ieri quanto mai plausibile, di vedere Max Allegri allo stadio Maradona. Il Piano B? Già pronto da tempo: torna in pole la figura di Luciano Spalletti.

L’incognita Inzaghi

Certo, nel passaggio dalla Champions all’Europa League sono in bilico anche i giocatori dell’attuale rosa. I prossimi mesi saranno caldi per Koulibaly, Fabian Ruiz, lo stesso Insigne. Ma prima ci sono i giorni roventi che attendono la soluzione del rebus panchina. E se Spalletti torna prepotentemente in pole non vanno neanche sottovalutate le parole di Simone Inzaghi. Il tecnico è ancora alle prese con un rinnovo in casa Lazio annunciato ma mai firmato.

Le condizioni meteo cambiano il Giro

Scatta l’allarme meteo, intanto, sul Giro d’Italia. Cambia il tragitto della sedicesima tappa di oggi 24 maggio. Dopo la riunione tra le squadre e gli organizzatori la frazione è stata ridotta a 153 chilometri. Eliminati i passi Fedaia e Pordoi. La tappa regina del Giro d’Italia 2021, dunque – da Sacile a Cortina d’Ampezzo – è amputata. Si salvano solo La Crosetta e Passo Giau. Acceso il confronto tra Rcs, Uci e Cpa, ovvero l’associazione dei corridori. Gli organizzatori hanno cercato di tenere duro e di disputare la frazione secondo il disegno originario. Il Cpa, al contrario, ha ritenuto le condizioni climatiche troppo pericolose. Infatti nelle prossime ore è previsto infatti nevischio nella zona. Il pericolo maggiore è quello di gelate sull’asfalto.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button