MondoNews

Svolta McDonald’s, arriva il McPlant: l’hamburger vegano

Il colosso del fast food insegue gusti e abitudini dei consumatori di oggi

Dalla carne a ogni tipo di verdura. E solo quella senza più tracce di “meat”. McDonald’s cerca di colmare il gap con alcuni competitor e lancia un nuovo hamburger totalmente vegetale. In buona sostanza il colosso del fast food annuncia che sta per arrivare sul mercato un nuovo hamburger piuttosto originale ma in linea con i gusti di oggi. Si chiamerà McPlant.

L’annuncio di McDonald’s

La società ha infatti dichiarato che testerà questo nuovo prodotto sui suoi mercati chiave nel 2021. “Abbiamo creato un delizioso hamburger che sarà la prima opzione di menù a base vegetale”, ha dichiarato Ian Borden, presidente di McDonald’s International. Ha inoltre precisato come la linea McPlant potrebbe eventualmente includere anche “pollo” a base vegetale e panini per la colazione.

Hamburger “meatless”

McPlant sarà dunque un hamburger “meatless”, senza carne. La nuova “polpetta” sarà composta completamente di sostanze vegetali. In qualche modo ha una doppia paternità perché è frutto della collaborazione con Beyond Meat. Quest’ultima è un’azienda di Los Angeles, con poco più di un decennio di vita, che produce sostituti per la carne e prodotti caseari a base di vegetali. McDonald’s quindi segue l’esempio di aziende come Burger King che già si sono lanciate nel settore vegano.

Primi esperimenti col “Big Vegan”

In realtà un primo esperimento affine è già stato fatto anche da McDonald’s in Canada e in Germania dove, dal 29 aprile scorso, è disponibile un Big Mac completamente vegetale ribattezzato Big Vegan. “Siamo entusiasti di avere questa opportunità perché crediamo di avere un prodotto collaudato e dal gusto saporito”, ha affermato Ian Borden. Con questa scelta McDonald’s punta ad andare incontro alla richiesta sempre crescente di persone che preferiscono non consumare carne anche nell’ottica della sostenibilità e non solo come scelta animalista.

Cambiano le abitudini dei consumatori

La pandemia, inoltre, sta cambiando da altri punti di vista le tendenze dei consumatori, che ormai spesso preferiscono mangiare a casa anziché al ristorante. Per questo motivo, tra gli altri interventi, McDonald’s sta pianificando di rendere più facile per i clienti effettuare gli ordini, tramite l’app McDonald’s, e di migliorare la velocità e la precisione delle consegne.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button