NewsPrimo piano

È morta Franca Valeri

Addio a Franca Valeri. La grande attrice aveva compiuto da poco i 100 anni. Si è spenta domenica 9 agosto. Era nata il 31 luglio e il 2020 è stato un anno ricco di celebrazioni e momenti importanti per lei.

Un nome, quello di Franca Valeri, che ha inevitabilmente lasciato il segno sulla storia del teatro, del cinema, della radio e della televisione italiana.

Proprio nel 2020 le era stato consegnato il David di Donatello alla carriera, il primo David ricevuto dall’attrice nonostante la sua prolifica carriera al cinema che l’ha vista lavorare con alcuni dei registi più celebri di sempre, da Fellini a Monicelli (con cui collaborò anche per la Tv). Proprio pochi giorni fa l’Italia intera le aveva reso omaggio per i suoi 100 anni.

Franca Valeri ha dato vita un repertorio di personaggi che rappresentano a tutti gli effetti delle “maschere” indissolubilmente legate al suo nome. Dalla signorina Snob a Cesira la manicure, fino alla sora Cecioni. Con la sua famiglia aveva subito le persecuzioni razziali del fascismo contro gli ebrei volute da Mussolini.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button