News

Bari: neonato lasciato in chiesa, lo struggente biglietto dei genitori

Un bambino appena nato depositato nella culla termica di una chiesa. Una piccola culla posizionata apposta per aiutare i genitori in difficoltà.

È accaduto a Bari, presso la chiesa di San Giovanni Battista. Il neonato è stato lasciato al mattino di lunedì 20 luglio davanti all’edificio. A fare la scoperta il parroco don Antonio Ruccia.

Il piccolo si trovava all’interno della culla termica installata dal parroco proprio per accogliere quei neonati che i genitori naturali decidono di non tenere. Accanto al neonato c’era anche un bigliettino, probabilmente lasciato dai genitori.

Secondo quanto riporta online l’Ansa, nel foglietto vi sono indicazioni sul nome da dare al bambino: Luigi. “Mamma e papà ti ameranno per sempre“, è scritto. Il parroco, don Ruccia, ha chiamato il 118. I sanitari hanno trasferito il bambino nel reparto di Neonatologia del Policlinico di Bari. Le sue condizioni sono buone.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button