CinemaPrimo piano

La vita Bugiarda degli adulti diventa una serie, con la voce di Emma

La vita bugiarda degli adulti, l’ultimo romanzo di Elena Ferrante – uscito lo scorso 7 novembre 2019 – diventerà una serie televisiva per Netflix. A dare l’annuncio di questa grandiosa novità è stata la stessa piattaforma streaming. Lo ha fatto pubblicando un video trailer di un minuto in cui, mentre scorrono dei bellissimi disegni bicromatici ispirati alla narrazione, viene letto uno stralcio del romanzo, presente in quarta di copertina. A prestare la sua voce per questo annuncio è stata nientemeno che Emma Marrone, cantante amatissima in tutta la penisola e grande fan della stessa Ferrante. E chissà che, dopo il suo esordio cinematografico, Emma non sia riuscita anche a ottenere una parte in quella che ha tutte le carte in regola per diventare una serie televisiva dal successo straordinario.

L’annuncio di Netflix

«La vita bugiarda degli adulti, l’ultimo romanzo di Elena Ferrante, scrittrice italiana amata in tutto il mondo, diventerà presto una serie originale Netflix». Sono queste le parole che si leggono nella didascalia volta ad accompagnare l’inaspettato (e subito ben accolto) annuncio della più famosa tra le piattaforme di streaming online. Di quello che sarà la serie televisiva non si sa al momento altro, purtroppo. I fan della Ferrante, però, sono già in fibrillazione per scoprire ulteriori dettagli sullo sceneggiato, partendo da quelli che saranno i protagonisti e dalla data di distribuzione.

La vita bugiarda degli adulti, romanzo di Elena Ferrante

Pubblicato lo scorso 7 novembre 2019 da Edizioni e/o, La vita bugiarda degli adulti è l’ultimo romanzo scritto da Elena Ferrante. Netflix ha avuto di certo una brillante idea nell’acquistarne i diritti. L’opera, infatti, ha troneggiato per mesi in cima alle classifiche dei libri più letti in Italia, consacrando la Ferrante come una delle autrici contemporanee più amate del nostro Paese. Sua è anche la saga de L’amica geniale, divenuta una serie televisiva Rai e sceneggiata dal bravissimo Saverio Costanzo.

Back to top button