News

Maltempo, allerta della Protezione civile: temporali e rischio esondazioni

Temporali, forti rovesci, grandinate e un lieve abbassamento delle temperature. Un’ondata di maltempo interesserà nelle prossime ore i settori centro-meridionali piemontesi e lombardi, l’Arco alpino e il Triveneto. Altri piovaschi sparsi bagneranno alcune zone della Liguria, dell’Emilia Romagna, il nord della Toscana e nel Lazio come ad esempio a Roma. Ancora rovesci in Abruzzo e Molise.

Scatta l’allerta

La situazione meteorologica ha fatto scattare l’allerta della protezione civile: allerta arancione in per rischio idrogeologico sulle aree nord-occidentali della Lombardia. Allerta gialla sull’intero territorio di Valle d’Aosta, Liguria, su Piemonte, Lombardia e Sardegna e su alcuni settori di Veneto ed Emilia-Romagna.

Mareggiate sulle coste

Sono inoltre previsti venti da forti a burrasca dai quadranti meridionali, con locali raffiche fino a burrasca forte, su Liguria, Emilia-Romagna e Lombardia. Probabili mareggiate lungo le coste esposte.

Rovesci sulle Alpi

Il tempo, secondo gli esperti de Ilmeteo.it, rimarrà perturbato ed instabile anche domani (martedì 12), quando soprattutto durante il pomeriggio e la sera saranno possibili nuovi rovesci temporaleschi su molte aree del Nord in particolare su Alpi, Prealpi e settori nord di pianura.

Al Sud è quasi estate

Più asciutto il meteo in Emilia Romagna. Andrà decisamente meglio al Centro Sud, con prevalenza di sole e temperature oltre i 24 gradi durante le ore più calde. Non ci sarà una tregua nemmeno per mercoledì 13, le condizioni infatti si mantengono instabili con la possibilità di una nuova passata temporalesca dapprima sull’arco alpino occidentale, liguria di Ponente, in estensione poi alle vicine pianure di Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

Anticiclone africano

Più stabile sarà il meteo sul resto del Paese con maggiori spazi soleggiati e valori termici fin verso i 28-29°C durante le ore più calde al Sud. Da giovedì 14 l’anticiclone africano inizierà a scaldare i motori pilotando la prima ondata di caldo estivo su tutta l’Italia con effetti per il resto della settimana. Vista la massa d’aria “bollente” in arrivo (+26°C a circa 1500 metri di quota) le temperature si porteranno su valori fortemente sopra media con punte massime oltre i 34°C specie sulle regioni del Centro Sud e localmente più elevate sulle zone interne della Sicilia.

Nel prossimo fine settimana arriverà il caldo

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button