Lifestyle

Come disinfettare lo schermo del cellulare: rimedi per una pulizia perfetta

Il cellulare è, con ogni probabilità, l’oggetto più usato giornalmente da ciascuno di noi. Ci segue ovunque, lo poggiamo su qualsiasi superficie, lo tocchiamo con le mani pulite o sporche e diventa spesso il veicolo di sporco, batteri e virus. Tra le misure consigliate per il coronavurus, infatti, si parla anche di disinfettare i cellulari e smartphone, che possono trasformarsi in pericolosi portatori di malattie. Ecco allora come fare con metodi casalinghi.

Lui le ruba lo smartphone, lei lo rincorre nuda per strada [VIDEO]

Disinfettare lo smartphone almeno una volta alla settimana

Non solo sporco e macchie, ma anche virus e batteri si possono trovare sulla superficie del nostro cellulare o smartphone. Tutti gli oggetti che teniamo quotidianamente in mano e che poi poggiamo sulle varie superfici, infatti, rischiano di essere “trasmettitori” di batteri, non sempre cattivi, ma a volte causa di infezioni.

Secondo alcuni studi, infatti, tocchiamo il cellulare almeno 100 o 150 volte al giorno. Ad ogni tocco depositiamo e prendiamo nuovo “sporco”. Ecco perché è consigliabile disinfettare il cellulare almeno una volta alla settimana.

Come pulire il cellulare con rimedi casalinghi

Come pulire e disinfettare il proprio smartphone o cellulare in modo efficace e con rimedi casalinghi? In commercio trovate numerosi kit di pulizia efficaci per tutti i supporti digitali, dal pc al tablet, dal cellulare allo smart-watch.

Se non li avete, però, potete ricorrere a rimedi casalinghi. Per prima cosa spegnete il telefono. Prendete, dunque, un comunissimo panno di microfibra e inumiditelo leggermente con dell’acqua calda e sapone. Potete sostituire il sapone con il detersivo per i piatti o con un disinfettante.

Se volete essere sicuri di aver eliminato la maggior parte dei batteri, allora mischiate all’acqua un po’ di alcool. Per pulire le giunture, invece, potrete servirvi di un bastoncino di cotone. Una volta pulito tutto, asciugate con un panno asciutto o con qualche tovagliolo.

Un altro rimedio più semplice e veloce prevede l’uso di un batuffolo di cotone bagnato di alcool, da strofinare su tutta la superficie.

LEGGI ANCHE: Come lavare le scarpe in lavatrice: i trucchetti per calzature disinfettate

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button