Musica

Ferragnez, il concerto con Andrea Bocelli su Instagram sfiora 170mila views

In questo difficile momento Chiara Ferragni e Fedez stanno facendo del loro meglio per aiutare il prossimo. Infatti grazie alla loro voce e la loro popolarità sono riusciti a raccogliere tantissimi fondi per l’ospedale San Raffaele di Milano e ora grazie ai numerosi concerti social continuano a stupire il loro pubblico. Ieri si è tenuto un evento davvero incredibile che ha commosso quasi tutti i 170mila utenti presenti. Tramite il profilo Instagram di Fedez è andato in onda un meraviglioso concerto con Andrea Bocelli.

I Ferragnez per l’Italia: il concerto con più views

In questi ultimi giorni i due coniugi si sono dati davvero da fare e hanno organizzato molteplici concerti live tramite il social più attivo del momento, Instagram. Infatti fino ad ora Fedez e Chiara Ferragni hanno ospitato nella loro “casa virtuale” Francesca Michelin e Emma. Ieri invece hanno voluto coinvolgere una delle voci più grandi del nostro Paese, molto apprezzata e conosciuta all’estero.

Andrea Bocelli ha fatto il suo ingresso sul social insieme a suo figlio Matteo e con la sua voce profonda e straordinaria ha fatto tremare tutto il mondo social di Instagram. Connessi alla diretta di Fedez c’erano circa 170mila fan, il numero più alto mai registrato.

Chiara Ferragni si è commossa e ha ammesso di avere avuto dei brividi durante l’esibizione del tenore. L’uomo ha cantato “Con te partirò“e il momento è stato davvero magico. La influencer, Fedez e lo stesso Bocelli hanno infine osservato un minuto di silenzio per tutte le vittime del Coronavirus ha fatto.

Le parole di Andrea Bocelli in questo difficile momento

Pochi giorni fa Andrea Bocelli aveva riferito all’Ansa della sua iniziativa per raccogliere fondi per l’ospedale di Camerino. Ecco cosa aveva dichiarato:

“Fare il bene è l’unico mestiere che ci rende degni d’essere qui, pigionanti del mondo. La musica è tante cose, mi piace pensare che sia anche un veicolo di speranza in situazioni di emergenza come questa che stiamo vivendo in tempo di Coronavirus.”

Back to top button