LifestylePrimo piano

Milano Fashion Week 2020: Armani sfila a porte chiuse per il coronavirus

Milano Fashion Week 2020, un’edizione questa di febbraio che sarà ricordata per l’incubo del coronavirus sulle passerelle. A causa degli ultimi accertamenti di casi infetti nel Nord Italia, Armani, domenica 23 febbraio 2020, sceglie di sfilare a porte chiuse. La maison trasmette le immagini del defilè sui suoi canali Instagram e Facebook. Dello stesso avviso anche la griffe Lavinia Biagiotti, che via streaming diffonde la presentazione della nuova collezione autunno/inverno 2021. Monclear e Michael Kors annullano invece gli eventi in programma. Decisioni forti prese dai recenti sviluppi della trasmissione del virus in Lombardia e Veneto.

(Giorgio Armani Official)

L’omaggio alla Cina di Armani

 

Nella collezione autunno inverno 2020/2021 è vivo il rispetto per la figura femminile. La donna Armani è avvolta da cappotti eleganti, pantaloni raffinati, stampe astratte. Femminilità e mascolinità sono messe insieme in uno stile di costante evoluzione. A chiudere lo show virtuale Re Giorgio però lo fa con un pensiero rivolto proprio alla Cina. Un paese con il quale lo stilista ha da sempre un legame speciale, estetico e culturale. Ed ecco che appaiono in passerella una selezione di look delle collezioni Giorgio Armai Privé Primavera/Estate 2009 e 2019, ispirate proprio alla Cina, messa in ginocchio da questo terribile virus.

 

“Le donne di oggi sono stuprate dagli stilisti”, le parole di Armani

 

In occasione della presentazione della linea Emporio Armani lo stilista si era lasciato andare ad uno sfogo sull’universo femminile e sull’immagine della donna in relazione alla moda. “Si può stuprare una donna in vari modi: o buttandola in un sottoscala o suggerendole di vestirsi in un certo modo”. Così afferma Giorgio Armani dopo la sua sfilata della linea Emporio Armani. Re Giorgio si infuoca contro le tendenze del momento e continua: “Si parla di donne stuprate in un angolo. Le donne oggi sono regolarmente stuprate dagli stilisti, e mi ci metto anch’io. È indegno quello che succede. Penso a certi manifesti pubblicitari in cui si vedono donne provocanti, seminude: succede che molte si sentano obbligate a mostrarsi così. Questo per me è uno stupro. Scusate lo sfogo e le parole forti, ma sentivo di doverlo dire”.

La collezione A/I 2021 Emporio Armani con i tessuti riciclati

 

Il 21 febbraio 2020, sempre all’interno della Milano Fashion Week, Armani aveva presentato la nuova collezione/autunno inverno 2021 della sua seconda linea: Emporio Armani.Troviamo una donna Armani volitiva, eclettica e capace di scelte decise. Il motto della collezione è “Be a Poem“, un tema dedicato a una donna giovane ed energica, che attraversa i generi e si sente a suo agio con i tessuti, che sono rigorosamente riciclati. Sempre in bilico tra maschile e femminile, per questa stagione estremizza le scelte, esprimendosi in piena libertà, in un discorso istintivo e pieno di ironia. Veste come un dandy, con le giacche lunghe e liquide, i piccoli blazer dall’abbottonatura alta e i pantaloni ampi e morbidi. Il gioco dei contrasti è un racconto di forme, ma soprattutto di materie e colori.

(Emporio Armani Official)

 

 

Elena Parmegiani

Moda & Style

Giornalista di moda e costume, organizzatrice di eventi e presentatrice. Consegue la Laurea Magistrale in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa all’Università “La Sapienza” di Roma. Muove i primi passi lavorativi con gli eventi per il Ferrari Club Italia, associazione di possessori di vetture Ferrari. Da oltre quindici anni è il Direttore Eventi della Coffee House del prestigioso museo Palazzo Colonna a Roma; a cui di recente si è aggiunto quello di Direttore Eventi della Galleria del Cardinale Colonna. Ha organizzato e condotto molte sfilate di moda per i più importanti stilisti italiani. Come consulente è specializzata nella realizzazione sia di eventi aziendali, sia privati. Scrive di moda, bon ton (con una sua rubrica), arte e spettacolo. Esperta conoscitrice dei grandi nomi della moda italiana, delle nuove tendenze del Fashion e del Made in Italy. Cura anche la rubrica di Velvet dedicata al Wedding.

Back to top button