NewsPrimo piano

Air Italy, la compagnia in liquidazione: licenziati 1450 dipendenti

Non c’è pace per le compagnie aeree italiane. Non basta, infatti, l’infinita crisi dell’Alitalia, scatta adesso il licenziamento collettivo per tutti i 1.450 dipendenti Air Italy, dopo il crac dell’azienda.

Lo hanno annunciato i commissari liquidatori della compagnia ai dirigenti riuniti in teleconferenza a Olbia, in Sardegna, e a Malpensa (Milano). Nelle prossime settimane si liquida tutto. E già dai prossimi giorni partiranno le lettere di licenziamento.

“I liquidatori hanno illustrato ai dipendenti la possibile evoluzione della procedura di liquidazione – si legge nella nota di Air Italy seguita alla conference call -. Hanno confermato l’intenzione di adottare tutte le misure possibili di sostegno al reddito, compatibili a norma di legge con la procedura di liquidazione stessa”.

Tuttavia, si precisa nel comunicato ufficiale di Air Italy, “si prenderanno in considerazione tutte le possibilità di cessione di rami d’azienda. Che comprendano il possibile mantenimento di tutti o di parte dei posti di lavoro“.

 

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button