NewsPrimo piano

Allarme maltempo in Sicilia: uomo in auto travolto dalla piena di un torrente [VIDEO]

Un violenta ondata di maltempo ha investito in queste ore il sud est della Sicilia (il video è tratto da Facebook). Una persona è morta travolta dall’acqua e dal fango di un torrente in piena. Si tratta di un agente di polizia penitenziaria.

Le autorità avevano segnalato l’uomo come disperso nella notte fra venerdì 25 e sabato 26 ottobre sulla statale 115. Sulla medesima strada il torrente aveva travolto due auto. Il corpo dell’uomo è stato ritrovato questa mattina, 26 ottobre, dai vigili del fuoco sulla statale tra i comuni di Noto e Rosolini, in provincia di Siracusa.

L’agente si trovava a bordo della sua auto, una Dacia Sandero, quando un fiume di fango e detriti ha spazzato via il suo veicolo in contrada Stafenna (Noto). Altre sedici persone sono state salvate dai vigili del fuoco.

Forte maltempo in Liguria, asilo allagato a Genova. Maestre e bambini in fuga

Scatta l’allerta meteo in Liguria, dove un asilo di Genova, in zona Voltri, è stato allagato. Le maestre e i bambini si sono rifugiate con i bambini al primo piano dell’edificio. La nuova perturbazione, in arrivo per il fine settimana del 20 ottobre, potrebbe causare in alcune località della regione trombe d’aria, grandinate, smottamenti.

Il tempo sarà instabile, con precipitazioni diffuse e temporali, fino all’inizio della settimana prossima. In base alle ultime previsioni meteo, Arpal (l’Agenzia regionale per l’ambiente ligure) ha diramato un’allerta gialla su tutta la regione. Dalle 21 di oggi 18 ottobre fino alle 24 di sabato 19 ottobre.

Dopo la tregua di mercoledì e la grigia giornata di ieri, giovedì 17 ottobre, sulla Liguria tornano quindi le piogge. Diventeranno più diffuse con il passare delle ore. In mattinata la ventilazione da sud invece ha insistito ancora su Genova Voltri e relativo entroterra. Dalla mezzanotte sono caduti 84 millimetri di pioggia.Il territorio fra Genova e Savona è saturo dalle precipitazioni di inizio settimana e i corsi d’acqua risultano carichi. I livelli idrometrici attuali sono superiori ai valori ordinari. Dalla serata di oggi, venerdì 18 ottobre, le piogge si intensificheranno assumendo localmente carattere di rovescio o temporale. Si estenderanno verso Levante nelle prime ore di domani, sabato 20 ottobre. Domenica si attende un ulteriore peggioramento sia dal punto di vista meteorologico e che idrologico.

Del resto siamo nel periodo in cui sono più probabili, purtroppo, le alluvioni. Lo scorso 15 ottobre si erano già verificati temporali forti, allagamenti e danni nel ponente genovese. Ciò a causa di un forte temporale tra Pegli e Arenzano. L’uscita di Genova Pegli era stata chiusa al traffico per allagamenti e la città era rimasta tagliata in due. Tra le 5 e le 6 del mattino erano caduti oltre 90 millimetri di pioggia a Genova Pegli, 18.6 mm in meno di 45 minuti; 80 mm a Bolzaneto. A Pegli chiuso il sottopasso di Multedo, in Valpolcevera quello di San Quirico. Allagato per alcune centinaia di metri corso Perrone.

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button