News

Offese a Greta Thunberg sotto un post di Selvaggia Lucarelli: allenatore licenziato

Licenziato per un commento sessista violentissimo verso l’attivista svedese Greta Thunberg, scritto a commento di un post della blogger Selvaggia Lucarelli. Questa la decisione del Grosseto calcio che ha espulso dai suoi ranghi Tommaso Casalini, tecnico in seconda della squadra categoria Giovanissimi. La notizia è riportata online dal quotidiano Il Tirreno oggi 30 settembre.

In seguito a quanto apparso sui social – si legge in una nota della società maremmana – l’Unione Sportiva Grosseto 1912 comunica il licenziamento del vice allenatore dei Giovanissimi A, Tommaso Casalini, per un comportamento non consono alla linea tracciata dalla società che punta sui valori morali prima ancora che sui valori tecnici”.

Si tratta dell’epilogo di una vicenda che è cominciata proprio da una segnalazione al club maremmano di Selvaggia Lucarelli. La giornalista aveva notato un commento molto offensivo verso Greta in un suo post: “Questa tr…! 16 anni può andare a battere, l’età l’ha“, il testo scritto appunto da Casalini.

Due giorni fa – scrive la Lucarelli su Facebook – avevo segnalato a commento di un post in difesa di Greta il commento di tale Tommi Casalini. Non sapevo che fosse il vice allenatore di una squadra di calcio Giovanissimi. Queste sono le conseguenze del suo gesto. E brava la Us Grosseto 1912, anche e soprattutto un’ottima lezione per i giovani calciatori”.

Nonostante poi siano arrivate le scuse dell’allenatore, il Grosseto ha comunque scelto la strada dell’allontanamento immediato dell’uomo. “Vista la gravità di quanto affermato dal signor Casalini, la società ha provveduto a sollevare lo stesso dall’incarico con effetto immediato, dissociandosi completamente dalle affermazioni lette su Facebook. E riservandosi di procedere per vie legali per tutelare la propria immagine nelle sedi opportune“, si legge ancora sul comunicato della società biancorossa.

Selvaggia Lucarelli contro Chiara Ferragni: l'attacco

Photo credits: Twitter

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button