MondoNews

Uragano Dorian sulle Bahamas, si teme un’ecatombe: migliaia i dispersi [VIDEO]

Sono decine i morti alle Isole Bahamas, nei Caraibi, a causa del passaggio dell’uragano Dorian. Ma si teme che centinaia e centinaia di persone abbiano perso la vita. I dispersi, infatti, sarebbero migliaia.

Una possibile terrificante strage. “Il bilancio finale delle vittime alle Bahamas – ha detto il ministro della Sanità del Paese, Duane Sandsprovocate – sarà sconcertante”. Le autorità hanno inviato 200 sacchi per cadaveri nelle isole Abaco, le più colpite dell’arcipelago.

La Croce Rossa Internazionale teme che il 45% delle case sulle isole di Grand Bahama e Abacos – vale a dire circa 13.000 immobili – abbiamo riportato gravissimi danni dall’uragano. Tantissimi residenti stanno usando i social media per cercare di rintracciare amici e familiari. In particolare, il sito web DorianPeopleSearch.com elenca i nomi di oltre 5.500 individui di cui non si hanno notizie da giorni. Qui sotto un video di una utente di Twitter, Nikieva Wallace, che riprende le distruzioni dell’uragano Dorian.

Sulle isole sono arrivate le squadre di soccorso della Guardia costiera statunitense e della Royal Navy britannica. Negli Stati Uniti, intanto, in South Carolina, circa 220 mila tra case e attività sono rimaste senza elettricità. Tra le città interessate dal blackout, la storica Charleston, Berkeley e Dorchester. Il numero dei clienti rimasti al buio sale a 267 mila con la vicina North Carolina.

L’uragano Dorian è nel frattempo risalito a categoria 3 (dopo essere sceso da 5 a 2), mentre si appresta a colpire le coste sudorientali degli Stati Uniti. La tempesta minaccia di fatto inondazioni in Georgia e nel sudovest della Virginia. L’incubo maggiore è quello delle alluvioni.

Secondo le previsioni degli esperti, potrebbero raggiungere livelli record sommergendo intere regioni. L’occhio del ciclone continua a viaggiare a meno di 200 chilometri dalla terraferma, sulla quale si abbattono fortissime raffiche di vento, oltre i 100 chilometri orari, e piogge torrenziali

Nelle ultime ore l’attenzione si è spostata soprattutto su Georgia, South Carolina e North Carolina, gli Stati che sono maggiormente a rischio. Qui le autorità hanno fatto evacuare intere contee e città come Charleston e Savannah.

Photo credits: Twitter; video credits: Twitter / @Nikieva_Wallace

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button