News

Giallo sulla morte di Andrea Zamperoni, lo chef era scomparso da sabato

Non si avevano più notizie da sabato notte. Il cadavere rinvenuto in un ostello del Queens. Andrea Zamperoni, capo chef italiano di Cipriani Dolci, noto ristorante nella stazione newyorchese di Grand Central, è stato trovato morto. Il corpo è stato rinvenuto, avvolto in una coperta, in un ostello del Queens, lo stesso quartiere in cui risiedeva. Lo chef era scomparso da sabato scorso.

Zamperoni, 33 anni, era originario di Casalpusterlengo, in provincia di Lodi. Era stato visto per l’ultima volta dai suoi compagni di appartamento sabato notte alla fine del turno. Lo chef lavorava nella sede del Grand Central Terminal da meno di un anno, ma stava lavorando per l’azienda già dal 2008, incluso un lungo periodo in uno dei suoi ristoranti di Londra.

Photo credits: Facebook

Il ritrovamento in quell’ostello malfamato

Scomparso sabato, il suo corpo è stato trovato al primo piano del Kamway Lodge, un ostello malfamato nel quartiere di Queens. Il suo corpo è stato trovato nella stanza di un ostello del Queens, a New York, non lontano da dove abitava. Secondo quanto riportato dal NBC New York, al momento le cause della sua morte non sono conosciute. Assieme al cadavere dello chef, nella stanza è stata trovata anche una donna nuda, che è stata subito interrogata dalla polizia, ma che al momento non sembrerebbe tra i sospettati per aver avuto un ruolo nella morte di Zamperoni.

LEGGI ANCHE: Andrea Zamperoni, chef scomparso nel nulla: da Lodi a New York

Back to top button