NewsPrimo piano

Jesolo, 4 amici morti nell’auto finita in un canale. Una ragazza salva per miracolo

Una nottata di lutti a Jesolo, sul litorale veneziano. Quattro ragazzi poco più che ventenni hanno perso la vita in un gravissimo incidente stradale, nella notte fra ieri e oggi 14 luglio. Rientravano dalla serata trascorsa in un locale quando la loro auto è uscita dalla carreggiata ed è finita in un canale all’altezza di Cà Nani.

A bordo della macchina c’era una quinta persona, una ragazza, che si è salvata per miracolo,estratta dall’abitacolo grazie all’intervento di passanti e dei vigili del fuoco.

E ancora, alle 5 del mattino di domenica 14 luglio i vigili del fuoco sono intervenuti in via Roma Sinistra, sempre a Jesolo. Un’auto era finita contro un platano. I pompieri hanno estratto l’uomo rimasto incastrato alla guida, ma nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale del suem 118, il giovane un 28enne, è morto.

L’incidente in cui hanno perso la vita i 4 ragazzi è avvenuto invece poco prima dell’1,30. L’auto procedeva sulla Sr 43, in territorio comunale di Jesolo, con a bordo 5 amici – tre ragazzi e due ragazze – che pare rientrassero dalla serata passata in locali della costa. All’incrocio tra via Adriatico e via Pesarona, il conducente ha perso il controllo della macchina. L’auto ha sbandato ed è uscita dalla carreggiata, precipitando in un canale. Quattro degli occupanti sono morti, una è stata salvata.

I primi soccorsi sono stati dati da alcuni ragazzi stranieri di passaggio che si sono calati nel canale e sono riusciti a estrarre la ragazza ferita e poi altri tre giovani. Poco dopo sono arrivati le ambulanze del Suem 118 e i vigili del fuoco. I medici hanno preso in cura la ragazza, mentre per i tre giovani non c’era più niente da fare.

I vigili del fuoco del distaccamento di Mestre sono dovuti intervenire con l’autogru. Hanno agganciato l’auto e l’hanno estratta dal canale. Così hanno recuperato anche l’ultima ragazza rimasta uccisa all’interno del veicolo. Le vittime avevano tutte tra i 22 e i 23 anni ed erano tutti residenti nella zona di San Donà di Piave. Sul posto per i rilievi sono intervenuti anche la polizia locale e i carabinieri.

Photo credits: Twitter

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button