NewsPrimo piano

Venezia, urla di panico e rabbia: nave da crociera rischia incidente [VIDEO]

A poco più di un mese dal grave incidente che ha coinvolto una nave da crociera di Msc e un battello da turismo, Venezia precipita di nuovo nel panico per le grandi navi. Ieri, domenica 7 luglio, in città e in laguna infuriava una violenta burrasca di pioggia e grandine. E una nave della Costa Crociere ha rischiato di finire contro la riva, sbandando poco dopo il bacino San Marco.

Secondo informazioni della Capitaneria di Porto riportate online dall’Ansa, la prua della nave sarebbe arrivata a sfiorare uno yacht ancorato in Riva Sette Martiri. I membri dello yacht – un 50 metri – si sono lanciati letteralmente a terra. Dalla scaletta sono saltati sul molo e si sono rifugiati nel posto di guardia della vigilanza privata della barca. Ma anche altre imbarcazioni del servizio pubblico di trasporto se la sono vista brutta. Tuttavia chi era al timone della nave da crociera è riuscito a evitare l’incidente.

La grande nave, la Costa Deliziosa, stava uscendo dal porto, guidata dai rimorchiatori. Probabilmente a causa delle proibitive condizioni meteo si è trovata in difficoltà a mantenere la rotta. All’altezza dei Giardini, il pilota ha fatto partire la sirena prolungata dell’emergenza, mentre i rimorchiatori di prua tentavano con fatica di “raddrizzarla”.

Tra i passeggeri che si trovavano sui vaporetti in navigazione si è scatenato il panico. E molta, molta rabbia. Anche chi era a riva ha vissuto momenti di paura, temendo potesse ripresentarsi la situazione del 2 giugno scorso. Quella, appunto, della collisione nel canale della Giudecca tra la Msc Opera e un battello granturismo: 4 i feriti quella volta e una tragedia sfiorata per miracolo.

La Procura di Venezia aprirà un fascicolo sullo sbandamento della Costa Deliziosa, scrive l’Ansa. Sul fascicolo, al momento, non ci sarebbe intestazione di reato né di nomi. L’indagine si baserebbe su testimonianze, video in rete web ma tutto è vincolato dall’attesa dei rapporti ufficiali di tutti gli enti responsabile a diverso titolo della navigazione in laguna.

Photo e video credits: Twitter

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button