News

ULTIMA ORA – Stromboli, esplosioni sul vulcano: turisti si gettano in mare

Ore 19:51 – Una persona sarebbe morta nell’eruzione. Si tratterebbe di un turista che stava facendo un’escursione sul vulcano.

Aggiornamento ore 18:00 – Non ci sono persone coinvolte nelle violente esplosioni, secondo quanto si apprende dalla protezione civile. I vigili del fuoco hanno mandato sull’isola squadre da Lipari per spegnere i vari incendi di sterpaglie che si sono sviluppati e che, si è appreso, non hanno coinvolto abitazioni. Secondo quanto si è appreso la guardia costiera è pronta ad evacuare chi volesse lasciare l’isola anche se, è stato sottolineato, non c’è nessun motivo per evacuare l’isola.

Prima una potente esplosione. Poi abbiamo sentito un boato, poi si è alzata una colonna di fumo e lapilli incendiari su Ginostra e fiamme sui costoni del vulcano”. Sono momenti di paura vissuti da alcuni testimoni, che raccontano di una vera e propria pioggia di lapilli.

Una serie di violente esplosioni ha gettato nel panico gli abitanti e i turisti a Stromboli, sulle isole Eolie, in Sicilia. Il vulcano, oggi pomeriggio 3 luglio, ha eruttato: due trabocchi di lava sono scesi dalla Sciara del fuoco. La caduta di lapilli ha provocato incendi nella zona dei canneti.

Colti da terrore alcuni turisti si sono lanciati in mare. “Vediamo una colonna di fumo nero dal vulcano, abbiamo sentito un boato molto forte, metà dell’isola di Stromboli non si vede”. Così un testimone oculare racconta ciò che si vede da Lipari dopo l’esplosione dal cratere dello Stromboli.

Notizia in aggiornamento

Photo credits: Twitter / Mario Calabresi @mariocalabresi

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button