Primo pianoShowbiz

Bufera su Victoria Beckham: licenzia 60 dipendenti ma assume il figlio!

Una nuova polemica ha investito Victoria Beckham. E riguarda il marchio di moda che porta il suo nome. A pochi mesi dal licenziamento di circa 60 dipendenti, l’ex Spice Girl ha assunto il figlio maggiore Brooklyn come fotografo della sua nuova linea di abbigliamento di lusso, attirandosi numerose critiche. Una fonte vicina alla famiglia ha rivelato: “Lei si fida di lui e ama il fatto che lui sia così giovane. Lei gli chiede sempre un parere sui suoi design e su come vengono presentati”.

Nuova ‘bufera’ su Victoria Beckham: l’ex Posh Spice è stata investita da una nuova ondata di polemiche dopo aver deciso di assumere il figlio maggiore Brooklyn come fotografo della sua nuova linea di abbigliamento di lusso, appena pochi mesi (quattro) dopo il licenziamento di circa 60 dipendenti del marchio di moda che porta il suo nome.

Il 19enne Brooklyn Beckham, dopo aver lasciato un corso di fotografia a New York, è ora sul libro paga del marchio Victoria Beckham Ltd per supervisionare le nuove campagne pubblicitarie. La stilista crede molto nel talento del figlio. Il primo grande progetto a cui ha lavorato è stata la collaborazione con Reebok, ribattezzata Merch Collection, avviata all’inizio di questa estate.

Una fonte ritenuta vicina alla famiglia Beckham ha dichiarato al ‘Daily Mail’: “Brooklyn ha lanciato questa nuova campagna e ha suscitato molte perplessità nel settore perché è così giovane e molto inesperto. A Victoria, però, questo non importa perché lei ritiene che questa sarà un’esperienza fantastica per lui. Il suo sogno è che Brooklyn lavori per lei. Lei si fida di lui e ama il fatto che lui sia così giovane. Lei gli chiede sempre un parere sui suoi design e su come vengono presentati”.

LEGGI ANCHE: VICTORIA BECKHAM: IL SUO APPUNTAMENTO PERFETTO? NON È CON IL MARITO DAVID!

Photo credits: Facebook

Back to top button