LifestylePrimo piano

Social network, ecco cos’è l’orbiting

Un comportamento tipico dei social media che prende il nome dal moto dei pianeti intorno alle loro orbite. Si tratta dell’orbiting, appunto, ed è la nuova frontiera del gosthing. Lo scrittore Philip Ellis ha provato a dare delle spiegazioni riguardo a questo atteggiamento tipico di molte persone.

Capita spesso che molti rimangano colpiti da una persona conosciuta ad una festa, o in qualsiasi altro luogo e momento, e per prima cosa la vanno a cercare sui social network. Spesso il primo passo è seguire quella persona interessante su Instagram o aggiungerla tra gli amici di Facebook, dopodiché si tenta di avviare una conversazione o cercare in qualche modo di attirare l’attenzione. Per molte persone le relazioni iniziano in questo modo, ma c’è anche chi si limita soltanto a “spiare” le attività dell’altro, come succede attraverso le Instagram Story, oppure sparire quasi completamente dopo aver tentato un primo approccio.

Questo comportamento è chiamato Orbiting, e prende il nome proprio dal movimento dei pianeti sulle loro orbite intorno ad un punto che non toccheranno mai ma che nemmeno abbandoneranno. Tale atteggiamento consiste un pò nell’evoluzione del gosthing, che caratterizza le persone online su Whatsapp ma che non visualizzano né rispondono ai messaggi. Così chi è solito mettere in pratica l’orbiting tenterà inizialmente un approccio scrivendovi in chat, metterà qualche mi piace alle vostre foto oppure visualizzerà le vostre storie su Instagram. Lo farà però gradualmente, fino a farlo sempre meno, per ricordavi della sua presenza, ma per farvi capire che non è interessato a voi, almeno per il momento.

A questo comportamento, tipico più degli uomini che delle donne, ha provato a dare una spiegazione lo scrittore Philip Ellis. Per prima cosa Ellis ha affermato che si tratta di un atteggiamento caratteristico delle persone narcisiste, che vogliono mantenere terreno fertile per un approccio futuro, magari perché al momento non ne hanno voglia. Così come accade per coloro che non sono pronti per una relazione importante o non sono sicuri dei loro sentimenti: mantenere quindi i contatti con la persona interessata, sperando di poter passare all’azione al momento giusto.

Photo credits Facebook

Back to top button