Arte e CulturaPrimo piano

Capodanno Cinese, il 2023 è l’Anno del Coniglio: oroscopo, riti e leggende

Non solo la Cina si appresta a celebrare uno degli eventi più attesi e importanti

Il Capodanno Cinese è sicuramente uno degli eventi più attesi e importanti per i cinesi. Una ricorrenza che si celebra in Cina, ma anche in molti altri paesi dell’Estremo Oriente come Corea, Mongolia, Singapore, Malesia, Nepal, Bhutan, Vietnam e Giappone. La sua cadenza varia a seconda degli anni e nel 2023 si celebra il 22 gennaio. Quello che inizia è l’Anno del Coniglio che porta con sé il suo oroscopo cinese.

A differenza del Capodanno celebrato in Italia e in molti altri paesi del mondo, il Capodanno Cinese ha una data che varia. Si tratta della definizione occidentale di quella che in Cina è la Festa di Primavera e può cadere tra il 21 gennaio e il 19 febbraio. La spiegazione è che il calendario cinese è lunisolare e, in quanto tale, indica come inizio di ogni mese il novilunio. Dipendendo dalla Luna, i mesi possono subire una variazione fino a 29 giorni. Il Capodanno Cinese coincide con la seconda nuova Luna dopo il solstizio d’inverno. Si narra che alle origini di questa tradizione ci sia una leggenda. Il mostro Nian, che viveva o negli abissi o nelle montagne, usciva una volta l’anno dal suo nascondiglio per cacciare umani. Ma i suoi punti deboli erano il rosso e i rumori, che sono diventati oggi i due simboli principali di questa festa.

Capodanno Cinese e l'Anno del Coniglio
Capodanno Cinese, 2023 Anno del Coniglio d’Acqua – VelvetMag

L’Anno del Coniglio: cosa dice l’oroscopo cinese

Il Capodanno Cinese, che quest’anno ricade il 22 gennaio, è dedicato nel 2023 al Coniglio. Nella tradizione cinese, infatti, ogni anno è assegnato ad un animale. L’oroscopo cinese è uno dei più letti e consultati al mondo. Nel totale sono 12 (il topo, il bue, la tigre, il coniglio, il drago, il serpente, il cavallo, la capra, la scimmia, il gallo, il cane e il maiale) e un’altra leggenda narra che siano gli unici ad essere accorsi quando Buddha volle radunare tutte le creature del mondo animale per dare loro l’ultimo saluto sulla Terra. Secondo l’astrologia cinese, ciascuno di questi animali ha delle caratteristiche particolari che influenzano la personalità delle persone nate sotto questo segno.

Anche se molto dipende dagli elementi a cui l’anno è legato, il 2023, infatti, è l’anno del Coniglio d’Acqua. Secondo lo zodiaco cinese, il Coniglio simboleggia grazie, ambizione, educazione e tranquillità, caratteristiche che dovrebbero, dunque, rappresentare tutto l’anno. Rispetto alle celebrazioni del Capodanno Cinese è interessante sapere che esso ha tradizionalmente due dimensioni differenti: familiare e pubblica. I festeggiamenti durano due settimane e ogni attività si ferma per concedere a tutti di trascorrere del tempo con le proprie famiglie.

Festeggiamenti in occasione del Capodanno Cinese
Cina, festeggiamenti in occasione del Capodanno Cinese – VelvetMag

Riti e tradizioni del Capodanno Cinese

Nel nucleo familiare i festeggiamenti iniziano la vigilia. Si pulisce la casa, azione simbolica per fare spazio all’anno nuovo allontanando quello passato. Si prega e si organizza una cena con i parenti più stretti. Le case sono decorate con cura e alle porte sono appese delle targhette di legno dove sono incise immagini di divinità alle quali si chiede protezione. Durante la cena si scambiano delle buste rosse all’interno delle quali si trovano doni come soldi, vestiti, ma che petardi e decorazioni. Il giorno del Capodanno, invece, si fanno visite a parenti e amici per farsi gli auguri. Per tradizione le visite seguono un ordine gerarchico, dal più anziano al più giovane.

L’evento che conclude i festeggiamenti per il Capodanno Cinese è la Festa delle Lanterne. Ricorrenza che si celebra quindici giorni dopo l’inizio del nuovo anno. Sono difatti le lanterne a riempire le strade, ma anche le porte delle case e dei negozi. Sono rosse perché rappresentano la felicità e il colore simbolo del Capodanno, ma rappresentano di per sé anche buon augurio ‘luminoso’ per il nuovo anno appena iniziato. Alla ricorrenza che coincide con l’inizio dell’anno si legano diverse tradizioni e riti. E se il rosso è il colore che rappresenta tutte le città e i paesi, come portafortuna, non mancano anche le danze rituali e le preghiere ai templi. Diffusa, infine, anche l’usanza di scoppiare i petardi durante tutto il giorno. Mentre di notte i cieli si ricoprono di spettacolari giochi pirotecnici dalla tradizione secolare. Non resta, dunque, che dare il benvenuto all’Anno del Coniglio.

Francesca Perrone

  • Cultura, Ambiente & Pets

    Messinese trasferita a Roma per gli studi prima in Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana, con una tesi su "Coco Chanel e la rivoluzione negli abiti femminili", poi per la specializzazione in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo alla Sapienza. Collabora con l'Agenzia ErregiMedia, curando rassegne stampa nel settore dei rally e dell'automobilismo. La sue passioni più grandi sono la scrittura, la moda e la cultura.
    Responsabile dei blog di VelvetMAG: VelvetPets (www.velvetpets.it) sulle curiosità del mondo animale e di BIOPIANETA (www.biopianeta.it) sui temi della tutela dell'ambiente e della sostenibilità.

Back to top button