FoodPrimo piano

Piadine romagole: ricetta originale

Ecco il procedimento e i segreti per preparare a casa il celebre "pane" di Roamagna

Le piadine, tipiche della Romagna, sono semplicissime da preparare e possono essere farcite davvero con qualsiasi condimento. Che la preferiate con i salumi oppure con le verdure, la piadina, è un alimento estremamente versatile per questo si possono provare abbinamenti infiniti. Salato e anche dolce!

Tra i nostri preferiti rientra sicuramente il tradizionale romagnolo doc rucola e squacquerone (a cui spesso si abbinano i pomodorini) o un classico tra classici – più nazionale – prosciutto e mozzarella. Semplice, ma davvero gustoso, d’altronde chi è che non ama la mozzarella filante di una bella piadina calda?

Piadine romagole: ricetta originale
Piadine romagnole: ricetta originale

Ingredienti per la preparazione di 6 piadine:

  • 350g farina 00
  • 150ml acqua
  • 12g sale
  • 7g lievito istantaneo per piadine
  • 80g strutto
Piadina romagnole: procedimento della ricetta originale
Piadine romagnole

Procedimento:

  1. Come abbiamo detto preparare le piadine è davvero semplice, la prima cosa da fare è versare in una ciotola o in una bowl della vostra planetaria tutti gli ingredienti secchi
  2. Quindi unite alla farina il lievito ed il sale e date una bella mescolata con un cucchiaio di legno
  3. Iniziate poi ad aggiungere l’acqua piano piano e continuate a mescolare con il cucchiaio di legno oppure con la mani se amate sentire l’impasto e la sua consistenza
  4. Quando avrete incorporato metà dell’acqua, aggiungete lo strutto, che dovrete portare a temperatura ambiente e ridurre in piccoli pezzi cosi sarà più facile da amalgamare
  5. Ora continuate ad impastare energicamente fino a quando tutti gli ingredienti non si saranno mischiati ed avrete ottenuto un panetto liscio e morbido
  6. Lasciate riposare ora l’impasto delle vostre piadine per circa 10 – 15 minuti, dopodiché preparatevi per stendere le piadine
  7. Tagliate l’impasto in 6 parti uguali, quindi circa 6 palline da 60-70g, prendetene una ed iniziate a lavorarla lasciando coperte però le altre affinché non si secchino
  8. Ora stendete la pallina sul piano di lavoro aiutandovi con un pò di farina, affinché non si attacchi al piano, e poi con un mattarello stendetela fino ad ottenere uno spessore di circa mezzo centimetro.
  9. Fate questo procedimento per tutte le piadine, ed una volta che le avrete stese tutte copritele ed iniziate a cuocerle
  10. Munitevi di una padella antiaderente ben calda ed adagiatevi dentro l’impasto, abbassate poi la fiamma e fate cuocere la piadina per circa 1 minuto per lato aiutatevi anche con un coperchio
  11. Girate la piadina anche dall’altro lato ed assicuratevi che diventi bella croccante
  12. Una volta cotte adagiatele su un vassoio e copritele con un panno per farle rimanere morbide anche quando saranno fredde
  13. Ora sono pronte per essere farcite! Scegliete i condimenti che più vi piacciono ad esempio il classico abbinamento alla romagnola: come detto prosciutto crudo, squacquerone e rucola, o quello che avete in frigo!

Piadine: buone anche fredde e trucchi per il condimento

Le piadine sono talmente buone che potreste gustarle anche fredde, ma vi consigliamo di scaldarne una in una padella bella rovente ed antiaderente, per poi farcirla con gli ingredienti che preferite, se doveste scegliere il classico abbinamento cotto e mozzarella vi sveliamo un trucco per sciogliere al meglio la mozzarella. Ma possiamo raccomandarvi un trucco di gusto che abbiamo sperimentato. Mentre la vostra piadina si scalda per bene, tagliate a fette la mozzarella e coprite tutto con un coperchio, aspettate qualche minuto e vedrete che la mozzarella sarà perfettamente sciolta. Solo allora potrete aggiungere il prosciutto cotto. Chiudete la piadina a metà ed arrostitela ancora per qualche secondo, prima da un lato e poi dall’altro!

Piadine alle olive e vino
Piadine alle olive e vino

Ecco un’altra ricetta stuzzicante: Le Montanare: pizzette fritte napoletane

Sara Altoubat

Food, Eventi & Social Media Management

Romana di origini palestinesi, ha conseguito prima la laurea in Scienze Politiche per poi specializzarsi nella magistrale in Marketing. Fin dal percorso universitario ha maturato esperienze e skills in ambito di project management, digital marketing, comunicazione e social media management. Appassionata di Food e attenta agli eventi collegati, ha riunito le sue passioni aprendo un blog, che oggi conta quasi 14mila seguaci.

Back to top button