Primo pianoRoyal Life

Netflix, il regista di Harry e Meghan si licenzia

I Sussex avrebbero discusso con il noto candidato all'Oscar

Il principe Harry e Meghan Markle avevano assunto un regista nominato all’Oscar per la loro serie Netflix. Ma come è accaduto spesso negli ultimi anni, i Sussex hanno litigato con lui e, per questo motivo, si sarebbe licenziato. Il noto regista scelto dalla coppia sarebbe Garrett Bradley, autore dell’acclamata serie Netflix sul prodigio del tennis Naomi Osaka.

Il documentario del duca e della duchessa di Sussex alla fine è stato realizzato da un’altra regista. Stando ad alcune notizie dovrebbe andare in onda entro poche settimane. Si dice il gigante dello streaming abbia pagato ben 100 milioni di dollari per convincerli a concedersi alle telecamere.

Ansa /Pixabay

La data della messa in onda della trasmissione è ancora oggetto di dibattito. Deadline ha insistito di recente sul fatto che lo spettacolo sarà ritardato fino al nuovo anno a causa delle critiche per la quinta stagione di The Crown. Al contrario Page Six riporta che non ci sarà alcun rinvio e “lo spettacolo andrà avanti” e sarà in onda a dicembre.

Harry e Meghan, cosa accadrà alla serie Netflix dopo la lite

Da quello che riporta un insider, dunque, il primo regista che Netflix aveva affiancato alla coppia si è licenziato. La fonte, vicina al mondo della televisione, ha dichiarato al New York Post: “Garrett voleva che Harry e Meghan filmassero a casa e non erano a loro agio nel farlo. Ci sono stati alcuni momenti difficili tra loro e Garrett ha lasciato il progetto. La società di produzione di Harry e Meghan ha catturato più riprese possibili prima che Liz Garbus fosse assunta”.

Ansa

Alla base della lite, dunque, ci sarebbe una diversa prospettiva sul modo di portare avanti le riprese. Alla fine è stata la Garbus a portare a termine il progetto. Si tratta di un’affermata documentarista e regista, famosa per aver diretto di recente l’ultima stagione di The Handmaid’s Tale. Il suo nome è apparsa tra quelli dei nominati agli Emmy nel 2021. Di certo lo show di Netflix dedicato alla coppia è già sulla bocca di tutti e promette di fare scalpore.

Ansa

A questo bisogna aggiungere anche il nuovo libro di memorie del principe Harry. Secondo gli esperti questi due progetti hanno impedito qualsiasi riconciliazione con re Carlo o col principe William. Altre fonti, però, hanno dichiarato che dopo la morte della regina Elisabetta i Sussex avrebbero “sminuito gran parte di ciò che avevano detto su Carlo III, la regina consorte Camilla e il principe e la principessa del Galles” nella loro serie di documentari.

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button