NewsPrimo piano

Meteo, l’anticiclone di Halloween porta in Italia la ‘novembrata’

Fino a +8 gradi sopra la media, per un clima da fine estate che continuerà anche all'inizio del prossimo mese

L’anticiclone di Halloween sta per avvolgere l’Italia. Dopo tre ottobrate è in corso una nuova ondata di caldo che ha rari precedenti per il periodo su tutta l’Europa occidentale. E che prepara sul nostro Paese quella che potremmo definire una novembrata.

Dal punto di vista meteo, il cosiddetto anticiclone di Halloween, in arrivo in questi ultimi giorni di ottobre, potrebbe far crollare il record dei 30 gradi che si sono registrati in passato nel mese di novembre, annunciano gli esperti de iLMeteo.it. In montagna lo zero termico è previsto intorno ai 3.700-3.800 metri di quota. La fusione dei ghiacciai continuerà in modo sempre più drammatico. Per mercoledì 26 ottobre al Nord si prevedono nebbie in pianura e cielo sereno con il proseguo della giornata. Al Centro-Sud sole, bel tempo e clima da fine estate. Nel weekend di fine mese sarà possibile, dal punto di vista climatico, fare bagni al mare.

Bagnanti sulla spiaggetta di San Giovanni Li Cuti, lungomare di Catania. Foto Ansa/Orietta Scardino. In Sicilia, dopo un mese di temperature sotto la media, da fine ottobre è tornato un clima estivo

Anticiclone come in giugno

Antonio Sanò, direttore e fondatore del iLMeteo.it comunica che dopo le piogge, ancora piuttosto forti, al Nord l’anticiclone comincerà a inglobare con sempre maggior tenacia il nostro Paese. A parte il ritorno delle nebbie mattutine, localmente fitte, sulla Pianura Padana, si trascorreranno giornate come se fossimo in pieno giugno. Su tutte le regioni il sole sarà prevalente, il cielo si presenterà sereno o soltanto localmente poco nuvoloso, le temperature registreranno valori davvero eccezionali per il periodo.

Temperature anomale

Saranno proprio le temperature ad essere le protagoniste. Nei prossimi giorni avremo delle anomalie di temperatura davvero eccezionali. Fino a +6/+8 gradi su quasi tutta l’Italia. Questo significa che di giorno si raggiungeranno facilmente i 26-27 gradi da Nord a Sud. Sulle due Isole maggiori, Sicilia e Sardegna, questi valori supereranno i 30-32°C nelle zone interne. Queste anomalie rientrano nel quadro più ampio dei cambiamenti climatici, con le temperature in costante aumento in tutte le stagioni.

Centro previsioni meteo di Genova. Foto Ansa/Luca Zennaro

Si tratta di un trend iniziato ormai da qualche decennio (inizialmente in modo lento) e che ha subito una forte accelerata proprio negli ultimissimi anni. E per novembre non ci sono buone notizie. Le ultime elaborazioni dei principali modelli meteo non lasciano dubbi. Sarà la volta dell’anticiclone di Halloween: un nuovo e vasto campo di alta pressione che continuerà a proteggere l’Italia.

Marche, si cerca ancora la donna dispersa

Tutto ciò non toglie che, come è noto, fra settembre e ottobre varie regioni d’Italia abbiano subito gravissimi effetti dovuti a ondate di maltempo. La Regione Sicilia ha appena dichiarato lo stato di crisi e di emergenza della durata di 6 mesi per i danni in numerose zone dell’Isola dopo le piogge torrenziali delle scorse settimane. Nelle Marche i soccorritori continuano a cercare la signora Brunella Chiù, 56 anni, l’ultima persona rimasta dispersa dall‘alluvione del 15 settembre. Come si ricorderà, quella serata e quella notte ci furono fortissime piogge nelle zone di Arcevia e Sassoferrato, le piene dei fiumi Nevola e Misa devastarono Senigallia (Ancona) e il suo hinterland, provocando 12 vittime e decine di feriti e di sfollati. Torrenti esondavano anche nel Pesarese provocando distruzione e disagi.

Danni dell’alluvione di settembre a Senigallia. Foto Ansa/Daniele Carotti

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button