NewsPoliticaPrimo piano

Da Draghi a Meloni. La premier ai ministri: “Uniti per affrontare le emergenze”

L'ex titolare della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, rimarrà a lavorare per il nuovo Governo come consigliere

Giorgia Meloni si è insediata a Palazzo Chigi, domenica 23 ottobre, e ha presieduto il primo Consiglio dei ministri. La prima riunione del nuovo Governo è avvenuta dopo il rito della campanella con il premier uscente Mario Draghi.

Aprendo il Consiglio dei ministri, Giorgia Meloni ha espresso un sentito ringraziamento al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “Dobbiamo essere uniti per affrontare le emergenze che il Paese ha davanti“, ha detto la presidente del Consiglio nel corso della riunione del Cdm. La riunione, durata circa mezz’ora, doveva formalizzare la carica di vicepremier per Matteo Salvini e Antonio Tajani e nominare sottosegretario alla presidenza del Consiglio Alfredo Mantovano.

Foto Ansa/Ettore Ferrari

I due vicepremier avrebbero ringraziato la presidente Meloni e avrebbero ribadito la loro volontà di tenere unita la coalizione, si apprende da fonti interne al Governo. “È andato tutto bene” ha detto il ministro delle Infrastrutture e vicepremier, Matteo Salvini, lasciando Palazzo Chigi. L’ex ministro alla Transizione ecologica, Roberto Cingolani, lavorerà a Palazzo Chigi come consigliere, si apprende da fonti di governo. Su Twitter Giorgia Meloni ha ringraziato il Papa: “Ringrazio Sua Santità Papa Francesco per il pensiero che ha voluto rivolgere all’Italia in questa giornata così importante per il Governo che ho l’onore di presiedere“.

Meloni, Draghi e la campanella

Al mattino di domenica 23 ottobre Mario Draghi ha accolto con calore, in cima allo scalone d’onore di palazzo Chigi, Giorgia Meloni con un “Come stai? Benvenuta“. Lei, commossa, ha commentato: “Una cosa impattante emotivamente“, facendo riferimento anche al picchetto d’onore che l’ha accolta nel cortile di palazzo Chigi. I due si sono stretti la mano e Draghi ha aggiunto: “Ti trovo benissimo“.

Il primo Consiglio dei ministri con Giorgia Meloni premier. Foto Ansa/Chigi Filippo Attili

La premier incaricata ha ringraziato e insieme si sono concessi ai fotografi nella Sala delle Galere. Subito dopo sono usciti per un faccia a faccia nello studio del presidente. Dopo oltre un’ora di colloquio, Mario Draghi ha consegnato a Giorgia Meloni la campanella del Consiglio dei ministri formalizzando il passaggio delle consegne.

Draghi, 20 mesi di Governo

Nel cortile, prima di lasciare il Palazzo, Mario Draghi ha passato in rassegna il picchetto d’onore e poi è stato accolto dall’applauso dei dipendenti della presidenza del Consiglio. Fuori da Palazzo Chigi, il premier uscente ha salutato sorridendo i giornalisti prima di entrare in auto e lasciare la sede dell’esecutivo. Con il passaggio della campanella a Giorgia Meloni si concludono i suoi 20 mesi di Governo, iniziati il 13 febbraio 2021, quando Draghi ricevette la campanella da Giuseppe Conte.

Da sin. Roberto Garofoli, Mario Draghi, Giorgia Meloni e Alfredo Mantovano. Foto Ansa/Ettore Ferrari

 

Domenico Coviello

Attualità, Politica ed Esteri

Professionista dal 2002 è Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze. Come giornalista è “nato” a fine anni ’90 nella redazione web de La Nazione, Il Giorno e Il Resto del Carlino, guidata da Marco Pratellesi. A Milano ha lavorato due anni all’incubatore del Grupp Cir - De Benedetti all’epoca della new economy. Poi per dieci anni di nuovo a Firenze a City, la free press cartacea del Gruppo Rizzoli. Un passaggio alla Gazzetta dello Sport a Roma, e al desk del Corriere Fiorentino, il dorso toscano del Corriere della Sera, poi di nuovo sul sito di web news FirenzePost. Ha collaborato a Vanity Fair. Infine la scelta di rimettersi a studiare e aggiornarsi grazie al Master in Digital Journalism del Clas, il Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense di Roma.

Back to top button