Primo pianoTV

Lux Vide cede il 70% della società alla Fremantle

Alla proprietà storica, la famiglia Bernabei, rimane il 30% della società

La Fremantle ha concluso un importante accorso per l’acquisizione del 70% della Lux Vide. Si tratta della società leader in Europa nella produzione televisiva, nota per la produzione di serie di successo come I Medici, Leonardo, Don Matteo e Diavoli.

La Lux Vide è entrata, dunque, nell’orbita di Fremantle, che è uno dei principali gruppi di produzione di intrattenimento e culturale al mondo. Il rimanente 30% della società, invece, rimane di proprietà della famiglia Bernabei.

Secondo la notizia riportata dall’Agenzia Ansa, Luca Bernabei manterrà il ruolo di Ceo all’interno della società, fondata da Ettore e Matilde Bernabei nel 1992. Andrea Scrosati, group Coo e Ceo europeo di Fremantle, invece, assumerà il ruolo di presidente della Lux Vide. Matilde Bernabei, infine, mantiene il ruolo di presidente onorario e membro del CDA con deleghe.

Variety aveva già anticipato che le trattative erano in corso lo scorso settembre. Solo in queste ore, però, la notizia è diventata ufficiale, a prova del fatto che la fase di trattativa si è prolungata a lungo. Con l’acquisizione di Lux Vide, la Fremantle consolida la sua presenza in Italia. Nel nostro Paese, infatti, la società è già operativa con Wildsite, FremantleMedia Italia e The Apartment. Si tratta di realtà tutte impegnate nella produzione di serie tv, programmi televisivi di intrattenimento, documentari e film.

In Italia, la Fremantle produce già trasmissioni di grande successo The Voice Senior, X Factor, Un Posto al Sole ed Italia’s Got Talent.

Tra gli altri successi internazionali, si ricordano anche L’Amica Geniale, il pluripremiato The Young Pope e The New Pope di Paolo Sorrentino. La Lux Vide, invece, ha collaborazioni con i maggiori player dell’industria culturale: Sky, Rai e Mediaset. Oltre ad aver vinto un Emmy con il film Giuseppe, annovera tra i successi anche serie tv come DOC, Che Dio ci Aiuti, Blanca e Don Matteo. Tra le grandi produzioni internazionali, invece si ricordano Diavoli, I Medici e Leonardo. E non si può dimenticare la co-produzione Coco Chanel del 2009, con cui la Lux ha ricevuto una nomination ai Golden Globe e due nomination agli Emmy.

Commentando la svolta storica per la società, Luca Bernabei ha dichiarato: “Con l’ingresso in Fremantle, la Lux Vide conferma la sua storica strategia di internazionalizzazione. La famiglia Bernabei rimane alla guida della società fondata da mio padre Ettore, come azionisti, come manager, ma soprattutto come punti di riferimento per il nostro team creativo e produttivo“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Thor’s bride (@my_life_as_n3rd)

Come riportato sempre da Ansa, inoltre, anche Andrea Scrosati ha espresso il suo entusiasmo per la nuova realtà: “Non ho dubbi che dalla collaborazione tra questo team e i tantissimi talenti che sono la forza di Fremantle nasceranno progetti ancora più straordinari, capaci di coinvolgere il pubblico di tutto il mondo. Questa operazione conferma la scelta di Fremantle di investire in Italia, nella comunità creativa di questo Paese e nelle sue eccellenze culturali.

LEGGI ANCHE: Ditonellapiaga e Donatella Rettore è “questione di chimica” anche dopo Sanremo

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Back to top button