Primo pianoTV

Le 10 migliori serie italiane uscite nel 2021 da recuperare: la lista

La situazione pandemica non è stata in grado di interrompere la creatività: ecco i titoli nostrani più accattivanti dell'ultimo anno

Il Covid ha messo a dura prova l’industria dell’audiovisivo, senza riuscire – fortunatamente – a piegarla. Nonostante le restrizioni, le chiusure, le varianti e via discorrendo, la produzione cinematografica e – soprattutto – seriale è proseguita. E, stando ai titoli a cui abbiamo avuto modo di assistere, verrebbe da dire nel migliore dei modi! Nel corso degli ultimi dodici mesi, infatti, i telespettatori ne hanno avuto per tutti i gusti. Da thriller avvincenti a drammi storici di affinata accuratezza, fino alla distopia made in Italy. Anche quest’anno, dunque, l’Italia ha dimostrato di riuscire ad imporsi, su scala internazionale, con le sue produzioni originali. Di seguito, perciò, proponiamo una lista delle 10 serie tv italiane che, a nostro avviso, si sono distinte nel corso del 2021.

10. Imma Tataranni 2

Vanessa Scalera torna a rivestire i panni dell’irriverente procuratrice Imma Tataranni, fasciata da outfit improponibili – il più delle volte – e caratterizzata da un’indole disarmante. Eroina del quotidiano, è (a detta della stessa interprete) – “Una donna fuori dagli schemi, di grandissima intelligenza, che dice sempre quello che pensa, ma diciamola anche con un ego al limite del patologico, si riscatta con la sua simpatia.” Nata dalla penna di Mariolina Venezia, ha fatto il suo debutto con la prima parte dei nuovi episodi lo scorso 26 ottobre su Rai1. Per la regia di Francesco Amato, vanta nel cast anche Max Gallo, Barbara Ronchi, Alessio Lapice, Carlo Buccirosso e Alice Azzariti. E, nonostante le sole quattro puntate si merita di essere menzionata tra le migliori serie italiane del 2021.

Imma Tataranni 2 serie

9. Domina

Dai nostri giorni, Sky ci trasporta direttamente nell’Antica Roma, all’inizio dell’età imperiale. E lo fa, raccontandoci intrighi di potere, tradimenti e sotterfugi attraverso il punto di vista di Livia Drusilla, terza moglie dell’imperatore Ottaviano Augusto, interpretata da Kasia Smutniak. Domina è un dramma storico in otto episodi, che ripropone l’immagine di una Roma nel pieno del suo splendore (ma con le sue numerose zone d’ombra). Rilasciata su Sky Atlantic – e resa disponibile in streaming su NOW – dallo scorso 14 maggio, vanta nel proprio cast anche Mattew McNulty, Christine Bottomley, Claire Forlani, Isabella Rossellini, tra gli altri.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kasia Smutniak (@lasmutniak)

8. Il commissario Ricciardi

Nato dalla mente di Maurizio De Giovanni, Il commissario Ricciardi ha fatto breccia nel cuore degli italiani per diversi motivi. In primo luogo per l’intreccio narrativo, che ha dimostrato di mescolare sapientemente sovrannaturale con il thriller poliziesco e il dramma in costume. Ambientata negli Anni Trenta, infatti, la serie segue le vicende di Luigi Alfredo Ricciardi, un commissario dotato di un particolare potere che riesce a metterlo in contatto con le vittime di morte violenta, vivendone gli ultimi istanti. In secondo luogo, lo show ha conquistato tutti per un’altra ragione specifica: Lino Guanciale. L’interprete è difatti uno dei volti più amati del piccolo schermo ed è pronto a rivestire i panni dell’ufficiale. Insieme a lui, la serie vanta nel proprio cast anche Antonio Milo, Nunzia Schiano e Enrico Iannello. Il commissario Ricciardi ha fatto il suo debutto su Rai1 lo scorso 25 gennaio.

Il commissario Ricciardi serie italiana

7. Blanca

Rimanendo sempre sulla rete ammiraglia, una nuova serie si è imposta all’attenzione del pubblico: si tratta di Blanca. Unica nel suo genere, grazie alla tecnica innovativa dell’olofonia (finalizzata ad offrire un suono a 360°), ha fatto il suo debutto con il primo dei suoi sei episodi lo scorso 22 novembre, seguendo le vicende di Blanca Ferrando. Consulente di polizia non vedente, specializzata del décodage audio, ha conquistato i telespettatori con la sua allegria contagiosa e la personalità colorata, così come i suoi outfit unici. Insomma, è diventata in breve una delle eroine più apprezzate del piccolo schermo. Interpretata da Maria Chiara Giannetta, Giuseppe Zeno e Pierpaolo Spollon e impreziosita dalla consulenza di Andrea Bocelli, merita di essere annoverata come una delle migliori serie italiane del 2021.

6. Alfredino – Una storia italiana

A distanza di 40 anni dalla tragica scomparsa del piccolo Alfredo Ciampi, Marco Pontecorvo si è assunto il grande rischio di raccontarne la vicenda, E lo ha fatto con una miniserie in due puntate, dal titolo Alfredino – Una storia italiana. Nonostante gli anni trascorsi, ci si è resi immediatamente conto di quanto quell’avvenimento fosse ancora vivido nella memoria collettiva e di quanto potesse farci male. Come una ferita non ancora rimarginata. Nel raccontare quelle tragiche ore, la serie ha tenuto ovviamente conto del contesto, tracciando anche il passaggio epocale tra ciò che era concesso mostrare e ciò che, fino ad allora, è stato ritenuto un tabù: uno spartiacque che ha condotto alla cosiddetta TV del dolore. Distribuito su Sky il 21 e il 28 giugno, lo show può fare affidamento a un cast composto da Anna Foglietta, Vinicio Marchioni e Francesco Acquaroli.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Anna Foglietta (@foglietta.anna)

5. Veleno

Docu-serie in sei episodi ideata da Hugo Berkeley e nata da un podcast e dal libro omonimo di Pablo Trincia, Veleno ripercorre uno dei casi di cronaca più agghiaccianti mai avvenuti in Italia, noto in termini giornalistici come il caso dei diavoli della Bassa modenese. Con tale denominazione si è fatto riferimento a una presunta setta che tra il 1997 e il 1998, nei paesi di Mirandola e Massa Finalese, avrebbe compiuto numerosi crimini contro dei minori. Dopo l’apertura delle indagini, sedici bambini sono stati allontanati definitivamente dalle loro famiglie senza farvi più ritorno, sebbene la verità processuale avesse stabilito che nessuno di quei crimini sia mai avvenuto. La serie è dunque un compendio dell’inchiesta condotta da Trincia, mostrandoci inoltre le evoluzioni a livello giudiziario.

4. Il cacciatore 3

Stefano Lodovichi e Davide Marengo sono tornati alla regia de Il cacciatore, serie ispirata alla storia vera del magistrato Alfonso Sabella. Basata sul suo romanzo autobiografico, Cacciatore di mafiosi, segna il ritorno sul piccolo schermo di Saverio Barone (interpretato, ancora una volta, da Francesco Montanari). Ideata da Marcello Izzo, Silvia Ebreul e lo stesso Sabella, la serie riporta su Rai2 quella medesima atmosfera cupa che l’ha da sempre contraddistinta, rendendola ormai il suo marchio distintivo. Nel corso degli otto episodi in cui si snoda la terza stagione (che ha fatto il suo debutto mercoledì 20 ottobre), lo show vede inoltre alternarsi volti del calibro di Miriam Dalmazio, Francesco Foti, Giancarlo Caselli, Marco Rossetti e Giorgio Caputo (tra gli altri).

3. Strappare lungo i bordi

Sei cintura nera de come se schiva la vita.” – con questa chiosa dell’Armadillo, che già è diventata un meme a pochi giorni dal rilascio su Netflix, abbiamo deciso di esordire parlando di Strappare lungo i bordi. Prima serie di Michele Rech, in arte Zerocalcare, rientra a pieno titolo nel podio delle serie italiane migliori del 2021. Ironica, dissacrante in pieno stile Zerocalcare, è stata presentata lo scorso 18 ottobre in anteprima durante la 16a Festa del Cinema di Roma, per poi approdare su Netflix il 18 novembre. In sei episodi, l’autore e fumettista si racconta attraverso un linguaggio sfacciatamente verace e orgogliosamente dialettale. Il tutto, musicato dall’inconfondibile firma di Giancane.

Strappare lungo i bordi Netflix

2. Anna

Dall’omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti, Anna nasce come co-produzione franco-italiana. Resa disponibile su Sky Box Sets, in streaming su NOW e distribuita su Sky Atlantic dal 23 aprile, è una serie di genere distopico incentrata sulle vicende della giovane protagonista che dà il titolo allo show. Sconvolgente, visionaria, caratterizzata da soluzioni visive a cui ben poche volte in Italia abbiamo avuto modo di assistere, Anna ci catapulta in una realtà così lontana e ancestrale ma, al contempo, vicina. Un misterioso virus proveniente dal Belgio ha causato un’epidemia letale, denominata La Rossa, che ha spazzato via la popolazione adulta. Solo i bambini ne sono immuni, fino al raggiungimento della pubertà. In una Sicilia, ormai governata dal disordine e dal caos, Anna si sforzerà di proteggere il fratello minore Astor, in cerca di una possibile soluzione, anche la più remota: dimostrando di non aver perso quel residuo di umanità in grado di darle la forza per andare avanti.

1. Gomorra – La serie 5

Degna conclusione per lo show, ispirato all’omonimo romanzo di Roberto Saviano, la quinta stagione di Gomorra – La Serie è senza dubbio tra i punti più alti toccati dalla serialità italiana nel 2021. L’esplosiva resa dei conti che vedeva coinvolti Gennaro “Genny” Savastano (Salvatore Esposito) e Ciro “L’Immortale” Esposito (Marco D’Amore) è giunta al termine, in maniera tutt’altro che aspettata, lo scorso 17 dicembre con la messa in onda del decimo e ultimo episodio su Sky (e in streaming su NOW). Presentata in anteprima a Canneseries, ha ottenuto il plauso generale del pubblico, guadagnandosi il titolo di serie italiana migliore del 2021.

Gomorra nuovi episodi

LEGGI ANCHE: Hawkeye avrà una seconda stagione? Le teorie

Lorenzo Cosimi

Cinema e tv

Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Back to top button